fbpx

È stata appena pubblicata l’entry list di Le Mans, e, come c’era da aspettarsi, tutti e 62 i posti sono stati occupati, con ben sette auto poste in riserva.

23 saranno le hypercar a contendersi la vittoria. Ben sei Porsche (tre di Penske, due di Jota e una Proton), tre Cadillac, tre Ferrari, e poi due di ogni altro costruttore: Alpine, BMW, Lamborghini, Toyota e Peugeot. Infine troviamo una sola Isotta Fraschini, che parteciperà da sola contro i grandi colossi come facevano ByKolles e Glickenhaus (sperando migliore fortuna).

23 sono anche le LMGT3, e Ferrari si dimostra il costruttore più scelto, con ben cinque auto. Gli altri marchi, ovvero i partecipanti al WEC, sono tutti limitati a due auto, eccezion fatta per McLaren (con Inception Racing) e Ford (con Proton), che godono dell’entrata automatica come vincitori dell’Asian Le Mans Series ed European Le Mans Series.

Le LMP2 sono invece 16, a dimostrare la popolarità di una classe che, anche quando non partecipa direttamente al WEC, attira ancora moltissimi piloti e scuderie, e che sappiamo regalerà battaglie incredibili anche quest’anno.

Qui potete trovare la lista con tutti i nomi.

Di Alessandro Rizzuti

Laureato in storia e bassista metal a tempo perso, fermamente convinto che sotto le sei ore si parla di gare sprint. Ogni tanto faccio qualche articolo ironico, sperando di essere divertente almeno su internet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *