fbpx

Tomoki Nojiri è il primo a passare sotto la bandiera a scacchi di Suzuka, il pilota Honda del Team Mugen è autore di una prestazione magistrale che lo proietta in cima alla classifica.

Ma partiamo dall’inizio, pronti partenza via e subito una safety per un contatto tra Kotaka e Kunimoto, entrambi sono costretti al ritiro. Al sesto giro la SC abbandona finalmente la pista e la lotta può ricominciare con i due del Team Dandelion che se le danno di santa ragione ma alla fine è Ohta che ha la meglio su Makino.

Al decimo giro inizia il valzer dei pit stop e i primi a entrare sono Yamamoto, Kimura, Makino e Sasahara. Sosta forzata al diciottesimo giro per Pourchaire che rompe l’ala anteriore dopo un lungo alla curva Dunlop, gara rovinata per il rookie francese che rientra in ultima posizione dove rimarrà fino alla fine.

Al venticinquesimo giro gran sorpasso di Matsushita su Tsuboi con l’ex pilota di F2 che va a conquistare l’ultima piazza valida per i punti.

Gara da dimenticare anche per Kamui Kobayashi che è stato costretto al ritiro a due giri dal termine quando la sua macchina ha improvvisamente perso potenza.

Al 31° giro arriva la bandiera a scacchi con Tomoki Nojiri che è il primo a prenderla, per il bicampione è la prima vittoria su pista asciutta dal 2022, con lui sul podio Yamashita e un superbo Yamamoto alla sua prima gara dopo il brutto incidente in Super GT a settembre.

Ottima gara anche di Iwasa che al debutto riesce a raccogliere due punti, relativamente buona anche la gara di Juju Noda che rimane fuori dai guai e mostra di avere un passo gara tutto sommato buono.

Diamo un’occhiata all’ordine d’arrivo.

E ora vediamo la classifica generale.

Per oggi è tutto da Suzuka, la Super Formula ritornerà a maggio per il secondo appuntamento sul circuito di Autopolis.

Per chi volesse rivedere le emozioni della gara lasciamo qui gli highlights.

Di Davide Orofino

Classe 1995, sardo, laureato in lingue e appassionato di tutto ciò che è dotato di un motore, specialmente se ha quattro ruote o se è dotato di ali che gli permettono di sfrecciare nel cielo. Mi occupo di un po' di tutto ma specialmente del motorsport giapponese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *