fbpx

A cura di Alessandro Rizzuti.

È finalmente iniziato il 2022! Un altro anno di motori e gare emozionanti ci aspettano, e come di consueto il mondo dell’endurance parte da Daytona. Saranno 61 le auto che si sfideranno sul banking estremo del circuito della Florida questo weekend per i primi test e la qualifying race.

Come l’anno scorso le categorie in pista saranno cinque: DPi, LMP2, LMP3, GTD PRO e GTD. La classe regina è rappresentata dalle DPi, auto simili alle LMP2 ma più performanti e caratteristiche, avendo accesso da regolamento a uno sviluppo più libero. Questo sarà anche l’ultimo anno della categoria, che dall’anno prossimo verrà sostituita dalle LMDh, le stesse che correranno anche nel WEC. Gli equipaggi da tenere d’occhio sono la Konica Minolta #5 vincitrice l’anno scorso (a bordo Felipe Albuquerque, Ricky Taylor, Alexander Rossi e Will Stevens), la AXR #31 vincitrice del campionato IMSA (Pipo Derani, Tristan Nunez e Mike Conway) e le Cadillac #01 (Renger Van Der Zande, Sebastien Bourdais, Scott Dixon e Alex Palou) e #02 (Earl Bamber, Alex Lynn, Marcus Ericsson e Kevin Magnussen).

Le LMP2 sono le stesse auto regolamentate per il WEC, ma con un b.o.p. un po’ più pesante in modo da non dar fastidio alle DPi. Gli equipaggi sono Pro-Am, e si segnalano nomi importanti come Nicholas Lapierre sulla #52 e Pato O’Ward sulla Dragonspeed #81.

Le GTD PRO rappresentano l’altra grande categoria da seguire in questa 24 ore. Basate sulle GT3, sostituiscono da quest’anno le GTLM (basate a loro volta sulle GTE). Sono tutti equipaggi di tutto rispetto con piloti gold e platinum. Da seguire ovviamente la Ferrari #62 di Risi (con Alessandro Pier Guidi, James Calado, Daniel Serra e Davide Rigon), le due Corvette #3 (Antonio Garcia, Jordan Taylor e Nicky Catsburg) e #4 (Tommy Milner, Nick Tandy e Marco Sorensen), le due nuove BMW M4 #24 e #25, e la Lamborghini #63.

Le GTD (non PRO) sono composte da equipaggi Am e Pro-Am, e come ogni anno rappresentano il gruppo più numeroso di auto in pista. Da segnalare la Ferrari #21 di AF Corse (Simon Mann, Luis Perez Companc, Nicklas Nielsen e Toni Vilander), la Aston Martin #98 (Paul Dalla Lana, David Pittard, Charlie Eastwood e Nicki Thiim) e la Ferrari #47 di Cetilar Racing (Alessio Rovera, Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Antonio Fuoco).

La qualifica si terrà domenica 23 alle 20 ora italiana, e consisterà in una gara da 100 minuti con due piloti che si alternano per ogni auto. La gara vera e propria prenderà il via sabato 29 alle 19:40 ora italiana. Tutti gli eventi saranno visibili in chiaro su imsa.tv (la diretta inizierà un paio di minuti prima della partenza, quindi non preoccupatevi se alle 19:30 non vedrete ancora un collegamento).

Di Alessandro Rizzuti

Laureato in storia e bassista metal a tempo perso, fermamente convinto che sotto le sei ore si parla di gare sprint. Ogni tanto faccio qualche articolo ironico, sperando di essere divertente almeno su internet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *