Tadasuke Makino vince ad Autopolis. Dopo una gara ricca di lotte “ruota a ruota” il pilota classe ’97 nativo di Osaka trova il suo primo sigillo in carriera in Super Formula.

Ma partiamo dal principio. Pronti partenza via e Iwasa si fa subito incalzare da Makino che già in curva 1 è leader, dietro di lui perde posizioni anche Nojiri che partiva dalla P3.

Al giro 10 comincia il valzer dei Pit-Stop e subito Yamamoto, Ohta e Fukuzumi provano l’undercut. Nel frattempo si ritira Ren Sato per perdita della 4° marcia.

Al giro 23 si ferma per la sosta Nojiri dalla P3, due giri dopo fanno la stessa cosa Makino e Iwasa, il primo rientra davanti a Yamamoto. Iwasa, invece, rimane dietro al pilota Nakajima-Honda e anche dietro a Ohta.

Negli ultimi 10 giri abbiamo una lunga serie di battaglie con Makino saldamente in testa e il trio Iwasa Tsuboi Yamamoto a lottare per la P2.

Alla fine è proprio Makino a prendere per primo la bandiera a scacchi, secondo sigillo stagionale per Honda, con lui sul podio Iwasa (Honda) e Tsuboi (Toyota).

Degno di nota il debutto di Ben Barnicoat che nonostante la scarsa esperienza riesce comunque a far segnare il giro più veloce della gara.

Male invece Juju Noda che non sembra mai trovarsi a suo agio con una pista a lei sconosciuta, la diciottenne del team TGM arriva ultima doppiata di un giro.

Ora guardiamo l’ordine d’arrivo.

Diamo ora un’occhiata alla classifica finale dopo il secondo appuntamento.

Appuntamento al weekend del 23 giugno per il terzo appuntamento stagionale sulla pista del Sportsland Sugo.

Qui potete vedere gli highlights della gara.

Di Davide Orofino

Classe 1995, sardo, laureato in lingue e appassionato di tutto ciò che è dotato di un motore, specialmente se ha quattro ruote o se è dotato di ali che gli permettono di sfrecciare nel cielo. Mi occupo di un po' di tutto ma specialmente del motorsport giapponese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *