fbpx

A cura di Davide Achille.

Sul circuito del Sachsenring, dopo quattro sessioni di prove libere all’insegna di moto straniere, a spuntarla nelle qualifiche è la coppia italo-francese composta da Johann Zarco su Pramac che con un incredibile 1:20.236 si prende il primo posto sulla griglia di partenza per il gran premio di domani. Pole position propiziata anche da un valzer di bandiere gialle negli ultimi minuti del Q2 causate dalle cadute dello stesso Zarco e di Nakagami che hanno impedito agli altri piloti di completare i rispettivi giri veloci cristallizzando così la classifica.

Secondo posto per “El Diablo” Quartararo che sembra però il pilota più in forma in griglia al momento nonostante la mancata pole position. Dietro di lui un sorprendente terzo posto di Aleix Espargaro su Aprilia che con un gran giro strappa un biglietto per la prima fila davanti ad un Jack Miller su Ducati che butta via un giro d’oro all’ultima curva dove ha rischiato addirittura di perdere la moto.

Occhi attenti sul buon quinto posto di Marc Marquez che sembra trovarsi molto più a suo agio con la Honda su un circuito che conosce bene e dove ha vinto tantissimo. Malissimo Bagnaia in decima posizione che da qualche gara a questa parte sembra non riuscire a gestire il confronto con il compagno di squadra che sembra fare un altro mestiere con l’altra rossa di Borgo Panigale.

Peggio che andar di notte per quanto riguarda Viñales e Rossi: il primo non passa nemmeno il taglio del Q1 rendendo ancora più impietoso il confronto con il compagno di squadra, mentre il buon Vale chiude in sesta fila.

Ci vediamo domani con il recap delle gare del Motomondiale.

Di Davide Achille

Laureato in Giurisprudenza e appassionato di motori sin da quando ero un bambino. Ho iniziato a scrivere di motorsport e di automotive nell'ormai lontano 2016 e nel 2018 sono approdato alla corte di ItalianWheels.net. Guidatore della domenica per l'ItalianWheels Racing Team e corro nei tornei esports tra le file della Matteo Arrigosi Racing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *