fbpx

La Toyota Yaris Gr Rally2 sbarca in tutto il mondo dopo aver ottenuto l’omologazione FIA il 1 gennaio 2024. Con oltre 15.000 km di test sulle spalle è pronta per partecipare al Rally di Montecarlo con quattro iscrizioni ufficiali.

SCHEDA TECNICA

Ci sono ancora molte zone “grigie” non dichiarate pubblicamente da Toyota, concentriamoci sui dati noti.

Il telaio è ovviamente in acciaio ed implementato di cellula di sicurezza (roll-bar). Le dimensioni rimangono invariate dal modello stradale tranne per la carreggiata, con una larghezza di 1,82 metri ed una lunghezza di 3,99 metri. Il peso come da normativa FIA si attesta sui 1230kg con una gomma di scorta inclusa. L’altezza da terra è variabile in base all’uso stradale o fuoristrada.

Per quanto riguarda il motore troviamo un motore 3 cilindri in linea turbo da 1600cc, si ipotizza da circa 310 cavalli. Lo “strozzo” o air restrictor è conforme allo standard di 32mm.

La trazione è integrale ed abbinata ad un differenziale a slittamento limitato, il cambio sequenziale a 5 rapporti.

Qui potete vederla in azione durante una sessione privata di test invernali.

Per il comparto dinamica abbiamo sospensioni MacPherson sia sull’anteriore che sul posteriore, ammortizzatori regolabili Reiger e pinze freno a 4 pistoncini, pneumatici Pirelli da 18 pollici stradali e da 15 pollici per lo sterrato.

Il costo non ancora è reso noto, ma la categoria varia dai 180 ai 200 mila euro.

LIVREE E PILOTI

Il primo pilota confermato è il finlandese Sami Pajari navigato da Enni Mälkönen con la Printsport Racing che correranno la stagione completa. Qui sotto la loro stupenda livrea.

Foto Oinasnevadesign

Poi troviamo lo spagnolo Jan Solans navigato da Rodrigo Sanjuán con Motorsport, anche loro parteciperanno alla stagione completa.

Terzo pilota il francese Bryan Bouffier con Erace WRT.

Foto Abstraxi

Nella quarta vettura il pilota francese Stephane Lefebvre.

Foto KV Design

La Casa Nipponica ha sicuramente fatto tesoro di tutta l’esperienza acquisita nella classe regina Rally1, vedremo se sarà all’altezza delle grandi aspettative e riuscità ad essere subito competitiva contro la Skoda Fabia EVO Rally2.

Di Giuseppe Di Florio

Ingegnere meccanico in ambito metalmeccanico. Appassionato di motorsport fin da piccolo, ho lavorato in formula SAE come dinamico del veicolo e successivamente nel Campionato Italiano Rally Terra. Sono entrato nella famiglia di ItalianWheels.net nel novembre 2021 come redattore e social media manager.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *