fbpx

A cura di Cristian Vaga.

Nel paddock del Trofeo Motoestate non è affatto raro trovare dei veterani, dei riders con un passato alle spalle fatto di corse, staccate, piste famose in tutto il mondo e addirittura Motomondiale e CIV. Fra questi, noi di ItalianWheels abbiamo avuto il piacere di conoscere un rider di grande esperienza, volto noto del MES e di altri campionati anche più conosciuti: vi presentiamo Andrea Tomio.

“Innanzitutto, dicci chi sei, da dove vieni e quanti anni hai.”

“Ciao a tutti, sono Andrea Tomio, ho 36 anni e vengo da Milano.”

“In che categoria partecipi?”

“Prendo parte alla 600 Open del Motoestate, anche se oggi ho preso parte alla gara delle 125/Moto4.

“Hai qualche esperienza passata nel Motoestate o anche fuori da questo torneo?”

“Si, nel Motoestate abbiamo vinto il campionato 2017, siamo arrivati secondi nel 2018, e ancora primi nel 2019: si può dire che nel Motoestate siamo un po’ dei veterani. Ho corso anche in altri campionati, come il CIV, il National Trophy, e diversi altri campionati fin da quando ero ragazzino.”

“Qualche impressione sulla gara di oggi a Cervesina? Correvi in una categoria un po’ diversa dalla tua solita.”

“Si, oggi per la prima volta ho provato questa piccola moto, una Moto4 (Tianda TDR300, ndr). Abbiamo fatto secondi di categoria e ottavi assoluti.”

“Hai qualche progetto futuro, sia per quanto riguarda il Motoestate sia per quanto riguarda altri campionati?”

“Sicuramente nel Motoestate sarò sempre presente, ancora non so con cosa correrò il prossimo anno. Nella altre categorie è sempre un punto di domanda, in funzione di tutto, della moto che avrò. delle gomme e degli sponsor. È ancora presto per dirlo: vi terrò in ogni caso aggiornati.”

Di ItalianWheels.net

Il mondo dei motori senza compromessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *