fbpx

Niente Argentina per questo anno tra i riflettori della MotoGp; notizia di pochi istanti fa, vediamo insieme di capire la situazione.

Nel 2023, la finale del Campionato del Mondo Superbike avrebbe dovuto svolgersi a San Juan Villicum in Argentina. Tuttavia, nonostante la buona partecipazione degli spettatori negli anni precedenti, il promotore locale rompe il contratto con Dorna preferendo pagare una multa invece di organizzare un altro evento.

La ragione principale di ciò è l’alto tasso di inflazione nel paese sudamericano, un allarmante 211,4 % nel dicembre 2023. Il nuovo presidente argentino Javier Milei sta quindi perseguendo una rigorosa politica di austerità.

Questo ha portato alla cancellazione della tappa a Termas de Río Hondo, il più grande evento motoristico in Argentina, ripetutamente, più e più volte, criticato. Con grande fastidio dei produttori, il Sud America sta quindi scomparendo dalla mappa del Campionato del Mondo motociclistico, poiché il subcontinente è un enorme mercato di vendita e le gare lì sono trasmesse in prima serata a causa della differenza di fuso orario in Europa.

 MotoGP – Argentina Grand Prix – Autodromo Termas de Rio Hondo, Santiago del Estero, Argentina – April 1, 2023 Gresini Racing MotoGP’s Alex Marquez.

L’intera squadra ora dovrà volare in America solo per le gare in Texas dal 12 al 14 aprile e Dorna non può dividere i costi di trasporto tra i due eventi, il che rende l’evento stand-alone negli Stati Uniti molto costoso. Inoltre, i voli, le auto a noleggio e gli hotel per l’Argentina sono stati prenotati per mesi e possono essere cancellati solo parzialmente.

Dal 2014, il circo della MotoGP ha tenuto regolarmente il GP d’Argentina all’ Autódromo Termas de Río Hondo, con interruzioni negli anni 2020 e 2021. Fino ad allora, i tifosi hanno dovuto aspettare a lungo: l’Argentina aveva ospitato l’ultima volta un GP di moto nel 1999, quando la gara si svolgeva ancora all’ Autodromo Oscar Alfredo Gálvez a Buenos Aires.

Sono stati fatti ripetuti tentativi per organizzare un Gp in Sud America, ma i piani per Brasile e Cile sono falliti. E ora, dopo esser riusciti ad agguantare una vittoria, anche l’Argentina viene annullata.

Per questo anno erano previste quindi 22 gare. Quando il calendario del 2024 è stato pubblicato l’anno scorso, Dorna ha nominato il Circuito Balaton in Ungheria, circa 95 chilometri a sud-ovest della capitale Budapest, come sede di riserva, che ora dovrebbe prendere in teoria il posto dell’Argentina. Tuttavia, si dice dall’Ungheria che la pista potrebbe non soddisfare gli standard della MotoGP in tempo. La premiere di SBK a Balaton è stata infatti prevista solo per la fine di agosto. E quindi ?

Se Balaton non dovesse essere in grado di sostituire l’Argentina, il calendario si ridurrà a 21 eventi.

La MotoGp, da quello che si evince, spera di tornare a correre a Termas de Rio Hondo nel 2025, anche se personalmente, la vedo un pò dura vista la situazione economica attuale del paese.

Cosa dire, staremo a vedere. Di certo tutti questi cambiamenti di format e location sia nella Motogp che nella F1, stanno creando parecchio malcontento tra piloti, team e tifosi, vuoi per un attaccamento alla tradizione, vuoi per uno “sbattimento” eccessivo della macchina mediatica.

Qui di seguito vi lascio il calendario completo degli appuntamenti per questo campionato.

Calendario MotoGP 2024:

10 marzo: Circuito Losail*/Qatar
24 marzo: Portimão***/Portogallo
14 aprile: Circuito delle Americhe/USA
28 aprile: Jerez/Spagna
12 maggio: Le Mans/Francia
26 maggio: Catalogna/Spagna
02 giugno: Mugello/Italia
16 giugno: Circuito Sokol**/Kazakistan
30 giugno: Assen/Paesi Bassi
07 luglio: Sachsenring/Germania
04 agosto: Silverstone/GB
18 agosto: Red Bull Ring/Austria
01 settembre: MotorLand Aragón/Spagna
08 settembre: Misano/Italia
22 settembre: Circuito Internazionale di Buddh***/India
29 settembre: Mandalika/Indonesia
06 ottobre: Motegi/Giappone
20 ottobre: Phillip Island/Australia
27 ottobre: Buriram/Thailandia
03 novembre: Sepang/Malesia
17 novembre: Valencia/Spagna

* = Corsa notturna sotto i proiettori
** = traccia non ancora omologata, contratto non finalizzato
*** = dipendente dal nuovo contratto

Di Giulia Ferola

Tecnologa alimentare dispersa tra i fumi degli idrocarburi dalla tenera età grazie all'ottima cantina/officina del nonno. Famiglia di imprenditori, ossessione per qualsiasi cosa abbia un motore e delle ruote, reporter per ItalianWheels.net dal 2018 e un pilota per compagno. No benzina, no party.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *