fbpx

A cura di Federico Scannavino.

È partita ieri 13 ottobre la Targa Florio Classic, rievocazione storica della “Cursa” più antica del mondo sotto forma di gara di regolarità , quest’anno dedicata al recentemente scomparso Nino Vaccarella. Un percorso intriso di storia e panorami mozzafiato nella Sicilia autunnale, con quartier generale l’università di Palermo, che porta alla scoperta di tutte le provincie della regione in un weekend.

I concorrenti in attesa della partenza.

Più di 200 equipaggi da tutto il mondo con auto di tutte le epoche fino al 1977 impegnati nella difficile impresa (accompagnati dal Ferrari Tribute riservato a possessori di modelli del Cavallino costruiti dopo il 1991) , sfidando il cronometro e le strade siciliane di campagna nelle lunghissime tappe.

Le Ferrari schierate davanti il Dipartimento di Ingegneria.

Nella giornata di ieri i concorrenti sono partiti alla volta delle saline di Trapani, con una breve sosta per il pranzo alle Cantine Florio per poi tornare a Palermo in serata. Nella tappa odierna hanno solcato invece le strade che componevano il percorso originale della Targa, ovvero il “Circuito Piccolo delle Madonie”.

Tra gli ospiti speciali segnaliamo la partecipazione, in qualità di concorrente, della voce di Sky Sport F1 Carlo Vanzini, al volante della sua Porsche 911 del 1969.

Siamo stati nel Targa Village per raccogliere le sensazioni dei piloti e immortalare i capolavori della meccanica storica e moderna, passeggiando nell’aria satura di olio motore, benzina e passione. Ecco gli scatti migliori:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *