fbpx

A cura di Alessandro Rizzuti.

Si è chiusa dopo otto prove speciali la prima giornata del Rally di Croazia, terza prova del WRC 2021. L’asfalto delle strade dei dintorni di Zagabria ha visto un inizio con il botto. Il giovanissimo Kalle Rovanperä esce di strada e distrugge la propria Toyota dopo neanche tre minuti dall’inizio della “Rude – Plešivica 1”, la prima e più corta prova speciale della giornata.

Thierry Neuville ringrazia e sfrutta la strada pulita per macinare secondi durante tutta la mattinata, ma senza allontanarsi mai troppo dalle due Toyota rimaste in gara, con Evans davanti a Ogier. Quarto Tänak, a 25 secondi dal compagno di squadra, seguito dall’altra Hyundai di Breen.

Stessa scena si ripete nel pomeriggio, per il secondo giro delle prove speciali disputate nel mattino, ma le carte cambiano nell’ultima PS. Neuville termina a 7,7 secondi davanti a Ogier, seguito da Evans a 8 secondi dalla testa della corsa. Perde terreno il gruppo dalla quarta posizione in giù, ma le posizioni rimangono invariate.

Ecco la classifica dopo la PS8:

  • 1 NEU  55:36,8
  • 2 OGI  +7,7
  • 3 EVA  +8,0
  • 4 TAN  +31,9
  • 5 BRE  +54,8
  • 6 FOU  +1:14,7
  • 7 GRE  +1:21,7
  • 8 LOU +1:31,5
  • 9 KAT  +2:23,2

Di Alessandro Rizzuti

Laureato in storia e bassista metal a tempo perso, fermamente convinto che sotto le sei ore si parla di gare sprint. Ogni tanto faccio qualche articolo ironico, sperando di essere divertente almeno su internet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *