fbpx

A cura di Umberto Moioli.

È lì, davanti ai tuoi occhi, e tu invece sei ancora con il gas aperto, ti avvicini sempre più rapidamente, e lei è lì, ad aspettarti. La curva.

La curva è la massima espressione di godimento per chi guida una moto, è il punto in cui tutto quello che facciamo, che rischiamo, che spendiamo, trova un senso. È quel momento in cui rimaniamo aggrappati alla moto, con il fiato sospeso, gli occhi spalancati verso il tratto successivo, il ginocchio che striscia a terra con la saponetta a far scintille come fuochi d’artificio, il suono dello scarico e l’asfalto che ci scorre sotto veloce. Questione di velocità, questione di arte, questione soprattutto di fiducia. Sì, fiducia. Una parola il cui significato è ben chiaro a chi mette la propria vita in mano a due sole ruote, perché basta un niente per andare per terra e rischiare, appena un secondo dopo, di non esserci più. Eppure, noi ci fidiamo.

Perché quando arrivi veloce e devi attaccarti ai freni, trasferendo tutto il carico su una minuscola porzione di gomma della ruota anteriore, sperando che non ti tradisca, sperando che regga e non si blocchi per una pressione eccessiva, lì hai fiducia. Perché quando rilasci il freno, con la forcella che si decomprime per poi rischiacciarci, e con la ruota anteriore che si deforma per inserirsi in curva sperando che lo sterzo non si chiuda, lì hai fiducia. Perché quando ti ritrovi a percorrere una curva a tutta velocità, sfiorando con il corpo l’asfalto a pochi centimetri, tutto piegato all’interno e sospeso alla moto, sperando che le gomme non perdano il grip, sperando che nessun brecciolino ti faccia perdere il contatto con la strada, sperando che tutto vada bene, bhe lì hai fiducia. Perché senza fiducia, scordatevi di guidare una moto, scordatevi di pensare di andare veloci, scordatevi di piegare, di aprire il gas in uscita lasciando un bel virgolone nero sull’asfalto. Soprattutto, scordatevi di divertirvi. Perché in fin dei conti, guidare una moto è esattamente come avere una relazione: se non siete capaci di dare fiducia al vostro partner, temendo sempre possa tradirvi, vivendo ogni secondo della vostra storia con l’ansia di sapere dov’è, con chi è o con chi parla, non sarete mai capaci di vivervela quella storia. E allora lasciate perdere, perché finirete solo per vivere male voi. Soltanto con la fiducia, accadono le migliori cose. Specialmente in sella ad una moto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *