fbpx

A cura di Cristian Vaga.

Secondo le previsioni, per la prima del Motoestate sarebbe dovuto venir giù il diluvio a Varano de’ Melegari, e invece i team e i piloti hanno trovato solo qualche nuvola. Al contrario, le gare sono andate come previsto: intense, battagliate, spettacolari anche per il pubblico ritrovato per quest’anno, dopo due anni difficili di pandemia.

Giornata da incorniciare per due dei piloti che noi di IW abbiamo avuto il piacere di conoscere direttamente: nella 600 Open Andrea Tomio porta la sua Panigale V2 al quinto posto assoluto e al primo fra le 600 Stock, con Bianucci Travagliati e Gioia a comporre il podio assoluto; Valter Bartolini cala la doppietta vincendo la gara delle Supermono (davanti a Vocaturi e Cantalupo), e portandosi a casa anche la 1000 Open (seguito da Lo Bartolo e Palladino).

Ad aprire la giornata però è la 125/Moto4, evento nel quale trionfa Scagnetti davanti a Magnanelli e Trubia, unica Moto4 di giornata. La gara della 300SS Classeviva viene assegnata a Nunez, che si mette dietro Zannoni e Sorrenti.

Le gare più attese sono state le due classi Race Attack: nelle 600 Benedet vince gara 1 davanti a Como e Coletto, in gara 2 il podio è lo stesso ma vince Coletto su Como e Benedet. Nelle 1000 stesso discorso, con il podio Valsecchi-Voch-Ruggiero in gara 1 che diventa Voch-Valsecchi-Ruggiero in gara 2.

Chiudono i ragazzi del Campionato Regionale Velocità del Piemonte (CVR) e i partecipanti alla RBF Cup: nella prima Bossotto vince su Maggio e Ravera, mentre nella seconda Caffagni ha la meglio su Zecchinati e De Giovanni.

Il MES ripartirà alla volta di Cremona, per il secondo round in programma il 29 maggio!

Di ItalianWheels.net

Il mondo dei motori senza compromessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *