Automobilismo Blog Motorsport news Storie di piloti WEC & Endurance 

“Panis-Barthéz competition : la strana parabola di Fabién Barthez dal calcio alla 24h di Le Mans”

A cura di Alessandro Pessani e Claudio Boscolo.

Si sa, le vie dello sport sono infinite e di certo stupisce poco che un ex pilota di F1 decida di fondare un team in un’altra categoria del motorsport, ma trovarsi di fronte anche un ex portiere di calcio come parte attiva del team non è decisamente un evento così usuale.

(Barthéz ai tempi del Manchester United)

Campione del mondo nel 1998 e finalista mondiale nel 2006 Fabién Barthéz, uno dei migliori portieri nel panorama calcistico dei primi anni 2000, decise così nel 2008 di dare una svolta alla sua già brillante carriera avvicinandosi al mondo dei motori. Tolti i guantoni, Fabién infila il casco e nel 2013 conquista il campionato francese GT a bordo di una Ferrari 458 Italia GT. In seguito a questo successo l’ex calciatore transalpino decide, assieme ad Olivier Panis (ex pilota di F1), di fondare, nel 2016, un team per il campionato ELMS ( European Le Mans Series) nelle categorie LMP2 e LMP3.

L’ex pilota di F1 si mette quindi al muretto, ricoprendo il ruolo di team principal mentre l’ex calciatore si accomoda al volante della Ligier LMP2 assieme ai connazionali Buret e Chatin.

Nello stesso anno, oltre all’esordio in ELMS, partecipano alla loro prima 24H di Le Mans classificandosi ottavi di classe mentre l’anno seguente (2017) Barthéz è costretto al ritiro a causa di un guasto meccanico .

Tuttavia per la stagione 2018 il pilota-portiere non prende parte al campionato in qualità di pilota e la line-up vede ad alternarsi nell’abitacolo l’inglese Will Stevens ed i francesi Timothé Buret e Julien Canal.

Si dice sempre che per fare il portiere sia necessaria una bella dose di pazzia, di sicuro ci vuole molto più coraggio a mettersi in griglia di partenza. Mai banale, Fabién.

Related posts

Leave a Comment