You are here
Kawasaki ritorna ad Eicma con una nuova Sovralimentata: e se...!? news Nuovi Modelli 

Kawasaki ritorna ad Eicma con una nuova Sovralimentata: e se…!?

Quando Kawasaki presentò al Salone di Francoforte 2015 le gemelle H2 e H2R, alimentate da un motore supercharger, la Casa di Akashi stupì davvero il mondo intero con una moto totalmente innovativa, diversa, fuori dagli schemi, insensatamente veloce ed esotica come nessuna.

Ora, però, a distanza di un paio di anni, Kawasaki si prepara a portare alla kermesse milanese Eicma una nuova moto dal propulsore sovralimentato e ovviamente l’attesa è già palpabile. Dopo, infatti, la smentita delle voci della scorsa edizione – che volevano una naked supercharger – anche questa volta ci si aspetta una maxi-naked fuori dagli schemi, pronta a riscrivere le regole del segmento. Eppure, dal video teaser lanciato dal costruttore nipponico qualcosa fa pensare che potremmo rimanere “delusi”.

Analiziamo il video: durante quei risicati 29 secondi di spot si notano due cose, ovvero una strada di montagna – cosa che sì, potrebbe far pensare ad una naked a caccia di supersportive tra i passi montani – e le parole “Your Journey”, ovvero “Il vostro viaggio”.  Montagna e “Viaggio”?  Cosa vi viene in mente? Esatto, turismo veloce! L’idea è che con la tecnologia di sovralimentazione migliorata e ottimizzata per i bassi regimi, Kawasaki farebbe proprio, e a mani basse, il segmento delle Sport-Tourer e con tutta probabilità è proprio quello che vedremo.

Kawasaki ritorna ad Eicma con una nuova Sovralimentata: e se...!?

Però, voglio sognare anche più in grande e mi/vi chiedo: in cosa attualmente Kawasaki è decisamente inferiore e sostanzialmente “fuori mercato”? Nel segmento delle Supersportive decisamente no, la Z900 dopo esser stata presentata lo scorso anno si è subito imposta nelle classifiche di vendita, le entry-level non sono mai state così “coperte” e anche la gamma Custom, malgrado non sia certamente il segmento di punta di Kawasaki, ha avuto la sua iniezione di vitamine con l’arrivo della Vulcan. Cosa manca quindi? Per quanto buona e valida sia, infatti, l’enduro di Akashi, la Kawasaki Versys, non può competere un granché contro KTM, BMW, Triumph e neppure Yamaha o Honda. E se… se Kawasaki si stesse preparando a rubare la scena maxi-enduro con qualcosa di assolutamente mai visto e mettendo in riga tutte le proprie rivali con il suo ormai celebre Supercharger? Teoria folle la mia, ma se tanto mi dà tanto, il costruttore in Verde non ci ha mai deluso in quanto a “pazzie su due ruote”.

Umberto Moioli
Sono nato a Monza il 9 gennaio 1993, ed ho iniziato a frequentare il paddock fin dalla più tenera età grazie a mio padre, ex pilota e team manager. Amo le corse, scrivere, e guidare tutto ciò che è scomodo, rumoroso e soprattutto veloce. Sono appassionato di roba Old-School e ho una visione parecchio romantica delle Corse.

Related posts

Leave a Comment