Porsche 911 RSR: il motore centrale per dare l'assalto al WECLatest news news Nuovi Modelli 

Porsche 911 RSR: il motore centrale per dare l’assalto al WEC

Porsche 911 RSR: il motore centrale per dare l'assalto al WEC

Si chiama 911 RSR, ed è la più estrema delle 911, la prima a montare il motore in posizione centrale. Una vettura pensata esclusivamente per la pista, il cui primario obiettivo sarà quello di stravincere nel WEC e soprattutto alla 24 Ore di Le Mans.

Con un peso di 1243 Kg ed un motore boxer 4.0 L a 6 cilindri da 510 CV, la 911 RSR pone la propria più grande rivoluzione proprio nell’aver adottato lo schema con motore centrale: questa scelta, infatti, si traduce in una miglior distribuzione dei pesi e soprattutto, lasciando più spazio nella parte posteriore, i tecnici Porsche hanno potuto sviluppare al meglio l’aerodinamica e la deportanza della macchina, regalando così alla 911 RSR un enorme diffusore ed un’ala posteriore di proporzionali dimensioni presa direttamente dalla 919 Hybrid, che permetteranno alla coupé tedesca di incrementare la propria velocità in curva diminuendo però il sottosterzo e dando l’idea alle sue dirette avversarie Ferrari 488 GTE e Ford GT di avere a che fare con l’ultimo gioiello della Luftwaffe.

Porsche 911 RSR: il motore centrale per dare l'assalto al WEC

Ma lo sviluppo di questa incredibile vettura ha riguardato praticamente ogni settore. Il cambio, ad esempio, alloggiato nella parte posteriore della macchina, è un inedito sequenziale a 6 marce con scatola in magnesio. Impiegando il modello Double wishbone all’anteriore e lo schema multi-link al posteriore, le novità hanno interessato anche le sospensioni, ovviamente inedite che presentano il sistema di smorzamento a 4 vie; mentre, una delle più grandi innovazoni è rappresentata dalla presenza del Collision Avoid System, che attraverso un radar aiuta il pilota in tutte le condizioni (anche e soprattutto nelle fasi notturne) per evitare incidenti in gara, specialmente con le più veloci vetture delle categorie LMP1 ed LMP2.

Grande importanza è stata ovviamente data anche alla sicurezza, pensata senza compromessi: la 911 RSR è infatti dotata di gabbia di sicurezza saldata, serbatoio di sicurezza FT3 rielaborato ed impianto estintore ottimizzato. Tra le altre novità, infine, ci sono la pedaliera regolabile (mentre il sedile rimarrà fisso), e ruote dalle dimensioni maggiorate, con cerchi da 18” e canale da 13 pollici.

Porsche 911 RSR: il motore centrale per dare l'assalto al WEC

“Pur mantenendo il tipico design 911, questa è la più grande evoluzione nella storia del nostro modello GT” – ha detto il Dr. Walliser – “Per la 911 RSR ci siamo concentrati su un moderno e leggero motore aspirato, che ha dato ai nostri ingegneri un’immensa soddisfazione nello sviluppo del veicolo.”

“Siamo ben preparati per questo” – ha detto Marco Ujhasi, capo GT Works Sport – Fin dalla sua prima apparizione a Weissach nel marzo di quest’anno abbiamo coperto 35.000 km di test in pista in Europa e Nord America.”

Porsche 911 RSR: il motore centrale per dare l'assalto al WEC

La Porsche 911 RSR farà il suo debutto ufficiale nelle competizioni il 28 di gennaio, in occasione della 24 Ore di Daytona. Inoltre sarà al via dell’intera stagione IMSA WeatherTech Sportscar e FIA WEC, per un totale previsto di 19 gare sull’intera Stagione.

La domanda però è: ci sarà un futuro per quanto rguarda lo schema a motore centrale anche per la produzione stradale della 911? Difficile a dirsi, ma certamente la 911 RSR è una chiara ammissione della Casa di Stoccarca che il motore centrale rappresenta una soluzione estremamente competitiva per le logiche di gara, specialmente su quelle di durata. Un’ammissione che difficilmente verrà digerita dai puristi del marchio.

 

Umberto Moioli

Sono nato a Monza il 9 gennaio 1993, ed ho iniziato a frequentare il paddock fin dalla più tenera età grazie a mio padre, ex pilota e team manager. Amo le corse, scrivere, e guidare tutto ciò che è scomodo, rumoroso e soprattutto veloce. Sono appassionato di roba Old-School e ho una visione parecchio romantica delle Corse.

Related posts

Leave a Comment