VD Mark vuole il Mondiale con la Yamaha. Per Guintoli è tempo di cercare una nuova sellanews WSBK 

VD Mark vuole il Mondiale con la Yamaha. Per Guintoli è tempo di cercare una nuova sella

VD Mark vuole il Mondiale con la Yamaha. Per Guintoli è tempo di cercare una nuova sella

C’è chi va, chi viene e chi resta. Ma in ognuno di questi casi, l’idea che ci sta dietro è sempre quella di avere la possibilità di lottare e di vincere, provando di essere il più veloce. E’ questo il caso che vede avvicendarsi il giovane e più che promettente olandese Michael VD Mark ed il francese Sylvain Guintoli, ex-Campione del Mondo 2014 in sella alla Aprilia RSV4, con il primo dei due che dall’anno prossimo prenderà il posto dell’ex-iridato alla guida della Yamaha R1 ufficiale.

Dopo aver ricevuto diverse offerte, delle quali una delle più cospicue proprio dal suo attuale team (la formazione semi-ufficiale Ten Kate), il 22enne che sta ridicolizzando il veterano Nicky Hayden alla guida della Honda CBR1000RR ha deciso infatti di accettare la proposta del team di Iwata, con la quale moto è sicuro di poter avere la possibilità di lottare per il Titolo Mondiale, specialmente dopo aver visto i continui progressi ed i piani di sviluppo della R1.

Situazione invece opposta per il francese Guintoli, attualmente ancora fuori dai giochi dopo il terribile high-side rimediato ad Imola ma pronto al rientro in Germania: Guintoli, infatti, che godeva di un contratto con Yamaha per un solo anno, si trova ora nella condizione di doversi cercare un’altra squadra, ma il problema è che di moto competitive, che un pilota del suo calibro si merita, a questo punto del “mercato-piloti” scarseggiano e non sarà certamente facile per lui trovare una sistemazione adeguata per il 2017. Che per Sylvain sia giunto il momento di guardare nella direzione di Sua Maestà e di prepararsi alla dura sfida del Campionato Superbike Britannico?

Umberto Moioli

Sono nato a Monza il 9 gennaio 1993, ed ho iniziato a frequentare il paddock fin dalla più tenera età grazie a mio padre, ex pilota e team manager. Amo le corse, scrivere, e guidare tutto ciò che è scomodo, rumoroso e soprattutto veloce. Sono appassionato di roba Old-School e ho una visione parecchio romantica delle Corse.

Related posts

Leave a Comment