F1 news 

Hamilton risponde a Rosberg nelle FP2. Le Ferrari dimezzano il distacco

CrWjSHEXYAA_a9b

Come nelle FP1, ma a posizioni invertite. I primi 4 in Classifica al termine delle FP2 del GP d’Italia si presentano così al termine della seconda ora e mezza di Prove Libere, che si chiudono con le due Mercedes ancora una volta davanti alle due Ferrari.

In cima alla lista dei tempi c’è però stavolta Lewis Hamilton, che chiude in 1’22”801 la propria simulazione di Qualifica, un tempo che gli è sufficiente per distanziare di 193 millesimi il compagno di Team Nico Rosberg, 2°. Nel ruolo dei primi inseguitori delle Frecce d’Argento sembrano confermarsi le due SF16-H, con Vettel che chiude la sua simulazione con le SuperSoft in 1’23”254, piazzandosi a poco più di 4 decimi dal crono di Hamilton, dimezzando il distacco visto in mattinata. Dietro Vettel c’è poi Raikkonen, che chiude a quasi 7 decimi ma che recrimina per una bandiera gialla sventolata – ed annessa VSC – davanti a lui nel corso del suo tentativo di giro veloce, che ne ha condizionato la simulazione di Qualifica portandolo a girare con pneumatici più usurati rispetto alla concorrenza. Risalgono, rispetto alla mattinata, le RedBull: Verstappen e Ricciardo si piazzano rispettivamente 5° e 6°, con distacchi nell’ordine dei 9 decimi e di 1″2, tenendosi dietro un buon Fernando Alonso, che nonostante ancora qualche piccola noia tecnica si prende la settima posizione, e Valtteri Bottas. Ancora nella Top Ten Romain Grosjean, che chiude davanti all’altra McLaren di Jenson Button, ultimo dei primi 10 con un 1’24”549 che lo porta ad 1″7 dal tempo di Hamilton.

11° è Felipe Massa, che si tiene dietro il duo Force India, apparso forse più in difficoltà oggi pomeriggio a causa delle temperature più alte e con Hulkenberg davanti a Perez, ed Esteban Gutierrez. 15esima posizione invece per Ericsson, seguito da Wehrlein – in risalita rispetto alle FP1 – e Sainz, con una Toro Rosso in difficoltà. 18° è Ocon, l’unico ad aver terminato prima del tempo le FP2 a causa di un problema tecnico che lo ha costretto a parcheggiare la propria Manor in mezzo alla pista – causando la bandiera gialla che ha rallentato Raikkonen -, che si tiene dietro Magnussen, Kvyat, Nasr e Palmer.

Per quanto riguarda poi il passo gara, davanti a tutti ci sono ancora una volta le Mercedes, con Hamilton che sembra essere in grado di aprire un solco anche nei confronti del compagno di squadra. Ferrari – che a causa di un taglio sulla posteriore di Raikkonen non ha potuto provare il long run con le Medium – e RedBull sono vicine sia alle Frecce d’Argento sia tra di loro, e questo fa pensare che domenica potremmo assistere ad una gara piuttosto combattuta.

Ecco la Classifica completa al termine delle FP2:CrWjeoFWYAQdaWg

Related posts

Leave a Comment