F1 news 

Rosberg chiude davanti ad Hamilton, poi di nuovo il vuoto: Vettel, 3°, è ad oltre 1″

CohdMTAUMAAME1F

Sotto un cielo grigio, la FP1 del GP di Germania si tinge d’Argento. Anche nella prima sessione di Prove Libere, infatti, è subito 1-2 Mercedes, con Nico Rosberg che, forse maggiormente motivato dalla presenza – non estremamente numerosa a dire la verità – del pubblico di casa, mette sin da subito le ruote davanti a Lewis Hamilton.

Il tedesco della Mercedes, con le SuperSoft, gira in 1’15”517, rifilando 326 millesimi di distacco al suo compagno di Team. Poi, come spesso accade, il vuoto: il primo degli inseguitori, Sebastian Vettel, è infatti già oltre il secondo di distacco, con un gap di 1″150 dalla vetta, subito seguito da Kimi Raikkonen, che a sua volta paga dal compagno di squadra poco meno di due decimi nonostante una prima parte della Sessione trascorsa ai Box. Ferrari che comunque, rispetto al GP d’Ungheria, sembra però essere già davanti alle RedBull, meno avvantaggiate stavolta dal layout del circuito: Verstappen () e Ricciardo () inseguono a poca distanza il duo Ferrari, ma non sembrano finora essere veloci come le SF16-H sul passo gara, soprattutto con gomme SuperSoft che sembrano degradare parecchio dopo pochi giri. Dopo il duo RedBull c’è, a conferma della crescita del loro progetto, il duo McLaren-Honda: Alonso – che ha già approfittato della nuova modifica al Regolamento FIA che ha “liberalizzato” i Team Radio con una notazione piccata delle sue – e Button, rispettivamente ed , chiudono ad 1″6 e 2″0 dalla cima della lista dei tempi, ma anche stavolta dimostrano di poter essere una presenza costante dei primi 10. Top Ten che, infine, è completata da un’altra coppia, quella Toro Rosso, con Kvyat che finalmente riesce a chiudere davanti a Sainz, anche se i due sono separati solamente da 36 millesimi di secondo.

Buon 11°, anche se solo nella FP1, è Marcus Ericsson con la Sauber, che si toglie lo sfizio di tenersi dietro entrambi le Williams con Bottas davanti a Massa, entrambi in difficoltà con una FW38 che neppure su una pista veloce come Hockenheim sembra essere a proprio agio. Grosjean si piazza 14°, proprio davanti alla coppia dei piloti Force India, con Hulkenberg e Perez che però hanno calzato solamente Medium in questa Sessione (sono il Team che ne ha portate di più a fronte di sole 6 SuperSoft) e che comunque sono davanti a Charles Leclerc, ancora una volta al volante della Haas al posto di Esteban Gutierrez: 32 passaggi per il giovane pilota monegasco, che ha chiuso senza errori a 3″365 dalla vetta, non montando però mai le SuperSoft.

18° è Magnussen, che precede Nasr ed Esteban Ocon, anche lui di nuovo sulla Renault R16 al posto di Jolyon Palmer ed anche lui, come Leclerc, mai in pista con le SuperSoft e quindi a 3″464 dalla prima posizione in Classifica. Fanalini di coda, infine, sono le due Manor, con Haryanto davanti a Wehrlein e distacchi che si aggirano attorno ai 4″ per entrambi.

Ecco la lista dei tempi completa al termine delle FP3:   CohczRKUkAArmqB

Related posts

Leave a Comment