(Ri)partiamo dal Mugello: i fratelli Zangari protagonisti nel circuito toscanoGT news 

(Ri)partiamo dal Mugello: i fratelli Zangari protagonisti nel circuito toscano

(Ri)partiamo dal Mugello: i fratelli Zangari protagonisti nel circuito toscano

Iniziare un nuovo corso su una nuova vettura da gara, inedita, senza numerosi dati, con caratteristiche molto differenti da ciò che si ha guidato in precedenza, significa aggiungere alla massiccia dose di adrenalina che questo sport regala anche un non indifferente quantitativo di pazienza. Pazienza per comprenderne le caratteristiche, prenderci dimestichezza, scoprire quei piccoli segreti che si possono carpire solo dopo averci instaurato del feeling, il feeling giusto per farla correre come lei vorrebbe fare fin da subito.

E’ un percorso… alle volte più breve, alle volte invece più lungo. Ma il punto di svolta, se si lavora con dedizione e ci si crede, arriva sempre. Ed è allora che tutta acquista un altro sapore: le cose iniziano a girare, si riescono ad affrontare curve e staccate nel modo che ci si figura nella mente, si combattono battaglie che – vincendole o perdendole – ti fanno uscire dall’abitacolo con soddisfazione. E per Federico e Matteo Zangari, piloti della Porsche Cayman GT4 allestita dal team CVG Motorsport, questo momento è arrivato sul magnifico tracciato toscano del Mugello, dove al termine di un week-end emozionalmente combattuta, si sono lasciati finalmente alle spalle un periodo sfortunato con un 3° posto in Gara1 ed un 4° posto in Gara2.

Scattati infatti dalla 5° posizione di classe nella prima manche, dopo aver siglato il proprio best-lap in 2’02”364 nelle Qualifiche-1, il sabato pomeriggio ha visto Matteo e Federico dare grande battaglia fin dal semaforo verde, nonostante poi una pista che, se non conosciuta già bene, nasconde parecchie insiedie e difficoltà che rendendo molto facile il cadere in errore. Errore, infatti, in cui è incappato l’equipaggio della Lamborghini Gallardo formato da Benvenuti-De Marchi che, colpendo e mettendo K.O. la Porsche 997 GT3 Cup di condotta da Nicola Benucci, ha indotto l’ingresso della Safety-Car e castrando così una gara in cui i due piloti del CVG Motorsport si sono dovuti accontentare di un 3° posto, chiudendo alle spalle del vincitore Ceccotto (in forze al Dinamic Motorsport) e del pilota di Ebimotors, Gianluigi Piccioli, 2° sul podio.

(Ri)partiamo dal Mugello: i fratelli Zangari protagonisti nel circuito toscano

La seconda manche, invece, è stata ancor più combattuta, con tutti i piloti del Trofeo Cayman che battevano gli stessi tempi, rimanendo così compatti e alimentando la bagarre più serrata. A due giri dal termine, però, Federico, subentrato con il cambio pilota al fratello Matteo, riesce a portare a termine un grande sorpasso nei confronti della Porsche di Piccioli, conquistando così la 4° posizione. Il ritmo di Federico sembrava poterlo portare a battagliare per la terza posizione, ma l’ostruzione di una Lamborghini più lenta ha impedito al pilota monzese di sperare di riportare la propria vettura sul podio del circuito toscano.

Attualmente Matteo e Federico Zangari si trovano in 5° posizione nella classifica del Trofeo Cayman, a quota 47 punti. A precederli, il giovanissimo Riccardo Pera – vincitore di Gara2 – svetta con ben 96 punti, davanti quindi alla Porsche dell’equipaggio formato da Mercatali-Cecotto (2° a 77 lunghezze), e poi i portacolori del Krypton Motorsport Bianco-De Castro 3° a 67 punti seguiti a ruota da Piccoli a quota 62. Con il round del Mugello, il Trofeo Cayman è giunto al proprio giro di boa e davanti c’è la tappa di Vallelunga, alla quale però i due piloti monzesi possono guardare finalmente con grande ottimismo, avendo alle spalle infatti un round che ha portato punti importanti e soprattutto la sicurezza di un buon feeling instaurato con questa nuova GT4.

(Ri)partiamo dal Mugello: i fratelli Zangari protagonisti nel circuito toscano

Related posts

Leave a Comment