La Jaguar in FEFormula E news 

Formula E, il Punto: Jaguar, mercato piloti e finale di stagione

La Jaguar in FE

La Formula E è ferma dall’ePrix di Berlino. A inizio luglio ci sarà finalmente l’ultimo appuntamento del campionato 2015/2016 sulle strade di Londra, e le squadre stanno già ragionando in ottica 2016.

Rimane aperta la sfida tra Lucas Di Grassi e Sebastien Buemi. Il francese è a una lunghezza dal brasiliano, dopo un anno di battaglie. Se perdesse anche questa stagione, sarebbe il secondo match-point di fila che Buemi non riesce a cogliere. E d’altra parte non si può dire che il circuito londinese favorisca l’uno o l’altro: Buemi ha colto una vittoria l’anno scorso, ma in gara-2 è arrivato 5°, mentre Di Grassi (4° e 6°) è comunque rimasto “a galla”.

La sfida, a parti invertite, coinvolge anche Renault e.dams (quota 202, con un bel +12 dalla propria) e l’Audi Abt (a 191 lunghezze). La seconda vittoria di fila nel campionato costruttori è auspicata dai francesi, che potrebbero fregiarsi anche del fatto che quest’anno il motore l’hanno dovuto costruire in casa. Ma proprio per questo i tedeschi scalpitano e sperano di potersi impossessare anche di quest’alloro…

Impazza il mercato. Antonio Felix da Costa, a detta di Motorsport.com, dovrebbe essere riuscito a firmare un accordo a lungo termine con l’Amlin Andretti. «Posso dirvi con certezza che l’anno prossimo sarò in Formula E a tempo pieno e non salterò nessuna corsa» ha dichiarato il pilota carioca, lanciando una frecciatina al Team Aguri (reo di averlo appiedato nel corso di quest’anno). Dovrebbe affiancare Robin Frijns, con buona pace di Simona De Silvestro.

FE a fine stagione

«Non ho ancora firmato, ma c’è una buona chance che possa rimanere in Mahindra un altro anno, mi piace stare qui» sono state invece le parole di Nick Heidfeld. L’ex F1 è ottimista sulle possibilità del team indiano l’anno prossimo, anche alla luce di alcune performance di quest’anno. «Sia io sia Bruno [Senna] eravamo in Superpole qui [Berlino], e io ho impostato il giro più veloce a Parigi. […] Il team sta lavorando a un gran buon livello».

La Michelin ha anche intenzione di portare delle nuove gomme per la terza stagione: più veloci a entrare in temperatura, ma anche più propense al degrado. Vedremo significativi cambiamenti nel ritmo delle gare?

La DS Automotive (che supporta la Virgin nella Formula E) ha invece dichiarato di non essere interessata a fornire le batterie a tutta la griglia a partire dalla quinta stagione della serie (2019-2020).

Nel frattempo la Jaguar sta preparando alla grande il suo debutto per la terza stagione della categoria. Ha arruolato John Russel e Tim Newton, due ingegneri che erano in forze alla Williams F1, e potrà contare anche su Oliver Tur, nuovo capo ingegnere elettrico. Il nuovo team ha già svolto un test a Mallory Park il 3 giugno scorso, e ha mandato delle “spie” (i propri ingegneri) all’ePrix di Berlino.

Insomma, anche se sembra tutto tranquillo, molto bolle in pentola in attesa del London ePrix!

Related posts

Leave a Comment