SBK Misano 2016 – Info, Orari Dirette TV e Streamingnews WSBK 

SBK Misano 2016 – Info, Orari Dirette TV e Streaming

SBK Misano 2016 – Info, Orari Dirette TV e Streaming
(Ph by Andrea Bonora per Italian Wheels)

Con l’Inghilterra alle spalle, i protagonisti del Mondiale Superbike sono pronti a fare ritorno in Italia, per l’8° round del Calendario 2016, e ad aspettarli è il tracciato di Misano Adriatico, una pista che ha scritto pagine della storia di questo Campionato fin dal 1991, anno in cui ospitò la sua prima edizione della SBK, e che in questa occasione sarà dedicato alla memoria di Fabrizio “Piro” Pirovano, recentemente scomparso e celebrato martedì con un ultimo simbolico giro di pista a Monza (Guarda il Video).

Ad affacciarsi saldamente in testa alla classifica iridata per questo primo appuntamento dopo il giro di boa di Donington Park è il Campione del Mondo della Kawasaki, Jonathan Rea, che vanta un bottino di ben 293 punti. Alle sue spalle, invece, Tom Sykes, in seguito ad un’impressionante performance con la quale si è reso protagonista sul proprio tracciato di casa, è riuscito a risalire in 2° posizione, scavalcando così il britannico della Ducati, Chaz Davies. Ora i due si ritrovano vicini, rispettivamente a 237 e 231 punti, con l’obiettivo comune di dare la caccia al fuggitivo connazionale, il quale è apparso sicuro di poter incrementare ancor più il proprio vantaggio prima dell’arrivo a Laguna Seca. Una questione, quella della corsa al titolo, ormai dal sapore esclusivemente britannico, perché Davide Giugliano, attualmente 4° in classifica, ha collezionato fino ad oggi appena 147 punti, troppo pochi anche solo per poter pensare di andare a rifarsi sotto i tre grandi protagonisti di questo 2016. Ciononostante, il pilota romano dovrà guardarsi alle spalle, perché la lotta per la medaglia di legno è più aperta che mai e vede i due alfieri della Honda rampargli sulla schiena: Michael VD Mark è infatti 5° con 141 punti, precedendo così il più illustre compagno di squadra Nicky Hayden, 6° a quota 136. (Leggi l’Approfondimento)

Par quanto riguarda invece del tracciato, quella di Misano è una pista che si estende per 4226 m., lungo i quali si articolano un totale di 16 curve, 6 delle quali verso sinistra e ben 10 verso destra, dato questo che indica come le gomme saranno soggette ad un maggiore degrato sulla spalla destra ed invece subiranno dei più marcati raffreddamenti sulla sezione sinistra. Il rettilineo principale è lungo invece appena 510 m.

Misano SBK 2016 track info

Passata infatti la linea del traguardo ad oltre 260 Km/h, al termine della prima staccata si scala fino alla 2° marcia, entrando così in Curva-1 a circa 115 Km/h. Piega a destra e poi subito cambio di direzione verso sinistra alla Due, curva infatti che anticipa il curvone d’appoggio verso destra da percorrere in terza marcia a 155 Km/h. Con alle spalle la “Variante del Parco”, i piloti riprendono i freni in mano arrivando alla Rio, ovvero la quarta curva del tracciato, nella quale si entra ad una velocità di appena 75 Km/h, tenendo la moto piegata verso destra sia per la curva quattro che per la cinque. Verso sinistra va invece la Curva-6, dalla quale si esce a 120 Km/h e si apre completamente il gas per andare direttamente alla Curva-8. Nel tratto 6-7-8 le moto superano infatti i 270 Km/h, per poi affrontare la staccata più impegnativa dell’intero circuito, ovvero quella che porta alla “Quercia”, ottava curva della pista – verso sinistra – da affrontare a 80 Km/h. Usciti quindi dalla Curva-8, si arriva direttamente alla 10, la “Tramonto”, passaggio verso destra a 75 Km/h dopo il quale i piloti si trovano davanti un lungo rettilineo in mezzo al quale ad attenderli c’è il “Curvone” e la curva 12, ovvero la sezione più da “pelo” della pista in cui le moto passano inclinate a ben 260 Km/h. Decelerando quindi alla 13, la Curva-14 – chiamata “Carro” – è il punto invece più lento dell’intero tracciato, nel quale le moto girano verso destra ad appena 65 Km/h, dopo la quale rimangono solamente due curve a sinistra prima di tagliare il traguardo.

Il Record della pista appartiene infatti all’inglese Tom Sykes, che nel 2014 in sella alla sua Kawasaki Ninja ZX-10R riuscì a bloccare il cronometro in 1’35”629. Rispetto al Record della MotoGP, che porta il nome di Jorge Lorenzo, le Superbike girano più lente di poco più di due secondi, ma il grande sviluppo cui sono state soggette le derivate dalla serie ed il grande passo in avanti compiuto dalle Pirelli fa sì che ci si aspetti quest’anno un nuovo Record della pista, che potrebbe addirittura scendere di poco sotto l’ 1’35”.

Con un totale di 21 giri da completare, facendo anche i conti con le attese alte temperature della Riviera Romagnola e con il più abraviso asfalto con cui è stata rivista la pista nel 2015, Pirelli ha portato per ogni pilota 4 differenti slick all’anteriore ed altrettante 4 per il posteriore. A causa infatti del grande carico cui sono soggette ed al relativo deterioramento, le più resistenti SC2 ed SC3 sono le prime scelte che Pirelli ha optato per l’avantreno delle Superbike. Oltre a queste, a Misano saranno presenti anche due ulteriori gomme in via di sviluppo, ovvero la S1699, una delle soluzioni in assoluto più utilizzate dai piloti, e la U0176, opzione che, a livello di mescola si posiziona più o meno a metà strada tra una SC1 e una SC2 e che fino ad ora è stata portata solamente nel round di Assen. Per quanto riguarda, invece, il posteriore, il costruttore italiano fornirà alle squadre le più morbide SC0 ed SC1, più due inedite varianti della SC0, ovvero la nuova V0375, mai provata prima dai piloti e che utilizza la stessa mescola della SC0 di sviluppo T0611 che è stata la soluzione più utilizzata a Misano lo scorso anno, e la V0377, che ha debuttato nel round di Donington Park e che utilizza la medesima mescola della SC0 di gamma ma con diversi accorgimenti strutturali che dovrebbero offrire un migliore livello di grip ed una più elevata stabilità.

 

SBK Misano 2016 – Orari Dirette TV, Repliche e Streaming

Venerdì 17 Giugno

ore 09.15, Superstock1000, Prove Libere 1 (No TV)
ore 10.15, Superbike, Prove Libere 1 (No TV)
ore 11.30, Supersport, Prove Libere 1 (No TV)
ore 13.30, Superbike, Prove Libere 2 (No TV)
ore 14.45, Supersport, Prove Libere 2 (No TV)
ore 16.00, Superstock1000, Prove Libere 2 (No TV)

Sabato 18 Giugno

ore 08.45, Superbike, Prove Libere 3 (Italia 2 – DIRETTA)
ore 09.15 Supersport, Prove Libere 3 (Italia 2 – DIRETTA)
ore 10.30, Superbike, Superpole 1 (Italia 2 – DIRETTA)
ore 10.55, Superbike, Superpole 2  (Italia 2 e Eurosport 2 – DIRETTA)
ore 11.30, Supersport, Superpole 1 (Italia 2 – DIRETTA)
ore 11.55, Supersport, Superpole 2 (Italia 2 – DIRETTA)
ore 13.00, Superbike, Gara 1 (Italia 1, Italia 2 e Eurosport – DIRETTA)
ore 14.15, Superstock1000, Qualifiche (Italia 2 – DIRETTA)
ore 15.30, Superbike, Gara 1 (Eurosport 2 – Differita)
ore 16.30, Superbike, Gara 1 (Eurosport 1 – Differita)
ore 22.00, Superbike, Gara 1 (Eurosport 1 – Differita)

Domenica 19 Giugno

ore 09.00, Supersport, Warm Up (Italia 2 – DIRETTA)
ore 09.25, Superbike, Warm Up (Italia 2 – DIRETTA)
ore 09.50, Superstock1000, Warm Up (Italia 2 – DIRETTA)
ore 11.20, Supersport, Gara (Italia 2 e Eurosport – DIRETTA)
ore 12.40, Superbike, Gara 2 (Italia 1, Italia 2 e Eurosport – DIRETTA)
ore 14.20, Superstock1000, Gara (Italia 2 – DIRETTA)

STREAMING

Potrete seguire tutti gli eventi attraverso il servizio Live Timing e Live Tracking sulla app gratuita “SBK 2016″ o su sito ufficiale WorldSBK.com

Umberto Moioli

Sono nato a Monza il 9 gennaio 1993, ed ho iniziato a frequentare il paddock fin dalla più tenera età grazie a mio padre, ex pilota e team manager. Amo le corse, scrivere, e guidare tutto ciò che è scomodo, rumoroso e soprattutto veloce. Sono appassionato di roba Old-School e ho una visione parecchio romantica delle Corse.

Related posts

Leave a Comment