F1 news 

Nelle FP2 si conferma Hamilton, ma Vettel è più vicino. 3° Rosberg

CknSq51WkAAG0Um

Quanto sarà utile il lavoro svolto dai Team quest’oggi dipenderà solamente da quando e se la pioggia deciderà di arrivare effettivamente sul circuito canadese. Nel dubbio, però, Lewis Hamilton il campanello lo fa squillare anche nel corso di queste FP2 del GP del Canada dove, ripetendo quanto fatto vedere nel corso della Prima Sessione di Libere, ha chiuso ottenendo la prima posizione.

Il suo 1’14”212 fatto segnare con gomma UltraSoft nuova ha infatti permesso all’inglese, perfettamente a suo agio tra le curve del “Gilles Villeneuve”, di rifilare due decimi e mezzo a Sebastian Vettel, che riesce stavolta a frapporsi tra le due Frecce d’Argento sia per quel che riguarda la simulazione di Qualifica sia per quel che riguarda la simulazione di Gara. Se infatti il #44 della Mercedes è l’unico (assieme a Raikkonen che però ci è riuscito in una sola occasione) ad aver girato sotto l’1’18” pur mantenendosi comunque sul passo dell’1’18”4-1’18”6, il tedesco della Ferrari si mette davanti a Rosberg attestandosi a circa 2 decimi di ritardo dai crono sui long run del pilota inglese. quindi, anche nella Classifica finale, Nico Rosberg, finora apparso non soddisfatto del suo setup e staccato dal giro di Hamilton di oltre mezzo secondo a parità di mescola.

è Verstappen, che si mette davanti a Ricciardo per soli 12 millesimi: entrambe le RedBull, finora, appaiono leggermente attardate rispetto al duo Mercedes ed alla Ferrari Vettel, ma la pioggia potrebbe rimescolare non poco le carte. Si conferma 6° Bottas, davanti ad un buon Jenson Button – almeno per quel che riguarda il passo gara – che chiude con lo stesso identico crono del finlandese della Williams, ad 1”001 dal tempo di Hamilton. Solo ottava è l’altra Ferrari di Raikkonen, che ha sofferto qualche problema di troppo ma che sul passo gara ha dimostrato di non essere troppo distante dalla vettura gemella riuscendo peraltro ad evidenziare la grande durata anche in Canada delle UltraSoft, visto che la SF16-H #7 ha completato uno stint da 27 passaggi con quella mescola. Dietro di lui, la Force India di Hulkenberg (uno dei pochi assieme a Bottas ad effettuare la simulazione di Gara con mescola SuperSoft) e la Toro Rosso di Sainz.

Appena fuori dalla Top Ten è Fernando Alonso, che ha rischiato più volte di finire a muro in questa Sessione, davanti a Perez, Massa – indietro rispetto a Bottas anche perché a causa dell’incidente non ha praticamente svolto FP1 -, Kvyat e Grosjean. 16° è poi Magnussen, che si mette dietro Nasr, l’altra Haas di Gutierrez, Ericsson e Palmer. Fanalini di coda, a quasi 3″ dal tempo di Hamilton (ma a soli 40 millesimi, con Wehrlein, dal crono di Palmer), sono poi le due Manor con il giovane tedesco che chiude davanti ad Haryanto.

Ecco la Classifica al termine di queste FP2:

CknQ8e4WEAAgZvM

Related posts

Leave a Comment