F1 news 

Alonso in Spagna si è ritirato perché…per errore ha spento il motore!

13244614_10154013578896413_1256396768202363405_n

A quanto pare, dunque, l’incidente avvenuto nel corso dei primissimi metri del GP di Spagna che ha visto coinvolte entrambe le Mercedes W07 Hybrid, avrebbe avuto come causa primigenia l’errore di mappatura commesso da Nico Rosberg, reo secondo Mercedes di essere rimasto con il manettino in posizione da “Formation Lap”. Un settaggio che ha impedito alla PU 106C del Team di Brackley di erogare la stessa potenza sprigionata dalla vettura gemella di Lewis Hamilton, causando quella marchiana differenza di velocità (pari a ben 16 km/h) che è stata causa scatenante del patatrac della Casa di Stoccarda.

Ma Nico, a quanto sembra, è davvero in buona compagnia per quel che riguarda gli errori con i manettini. Motorsport.com ha infatti battuto oggi la clamorosa notizia secondo la quale il ritiro di Alonso nel corso del GP a causa della rottura del suo motore…non era dovuto alla rottura del motore! Nel corso del 45° giro, infatti, al muretto Box del Team di Woking hanno effettivamente registrato un’anomalia: un sensore della PU nipponica non stava funzionando a dovere, e all’asturiano è stato chiesto di selezionare una diversa modalità di utilizzo del propulsore per salvaguardarlo, bypassando in questo modo il sensore malfunzionante.

Nando però, nervoso sia per non aver potuto montare la nuova ala anteriore – che il Team ha deciso di montare solamente sulla monoposto di Button – sia per aver ricevuto un ordine di Scuderia che gli intimava di non entrare in lotta con il compagno di squadra – che però gli era davanti e che quindi ha in qualche modo tarpato la sua gara – deve aver perso lucidità e, a quanto pare, armeggiando con i vari manettini…ha spento il motore!

I tecnici Honda, infatti, smontando la PU RA616 H, escluso il sensore non hanno trovato alcun segno di anomalia, tanto che la stessa Power Unit, che non ha subito alcun intervento di riparazione, sarà montata sulla MP4-31 dello spagnolo per il prossimo GP di Montecarlo. Il tutto, a vantaggio dei neopatentati e degli aspiranti tali: se persino ad un pluricampione del Mondo di F1 è capitato di spegnere la macchina per errore, perché non dovrebbe capitare qualche volta anche a voi?

Related posts

Leave a Comment