A Sepang, Superpole da Record per Tom Sykes che lascia tutti incredulinews WSBK 

A Sepang, Superpole da Record per Tom Sykes che lascia tutti increduli

A Sepang, Superpole da Record per Tom Sykes che lascia tutti increduli
Tom Sykes Kawasaki Ninja ZX-10R SBK – (Ph by Andrea Bonora)

Nella umida Sepang, dopo aver dovuto insolitamente passare attraverso la SP1 (avendo infatti chiudo in 11° posizione il secondo turno di Libere), Tom Sykes è tortato a fare ciò che più gli piace e che gli riesce meglio: montare gomme da tempo, andare fortissimo e disintegrare giri veloci e record dei circuiti.

Anche in Malesya infatti è andata così, perché “Mr. Superpole” si è ripreso la sua amatissima prima posizione dello schieramento di partenza ma non senza aver prima dato spettacolo e soprattutto esser riuscito a demolire per oltre 7 decimi il precedente record da lui stesso firmato nel 2014. Al termine di un time-attack davvero furibondo, il pilota della Kawasaki ha messo la parola fine ad una sessione in cui tantissimi sono stati i rider in lizza per giocarsi la prima posizione, ma la Ninja #66 non ha davvero avuto rivali e, arrivando a bloccare il cronometro in 2’02”246, riesce anche a dare un grosso smacco al proprio compagno di squadra.

Ma a partire, oggi e domani, dalla seconda posizione dello schieramento, sarà l’inglese della Yamaha, Alex Lowes, bravissimo a trovare la velocità giusta proprio nel suo ultimo passaggio a disposizione; per Lowes, infatti, il suo giro in 2’03”002 gli ha permesso di beffare per appena 19 millesimi la Kawasaki del campione del mondo Jonathan Rea, oggi quindi 3° ed incredulo nei confronti della prestazione “aliena” di Sykes. Grandissima sorpresa poi per quanto riguarda la 4° posizione dell’americano Nicky Hayden, che a meno di un minuto dalla bandiera a scacchi riesce a rendersi protagonista, in sella alla sua Honda CRB1000RR, di un giro davvero velocissimo, tanto da riuscire a proiettarsi addirittura in 1° posizione. Sogni vani, quelli di Hayden, perché la sua pole virtuale è durata giusto pochi attimi, ma quello che è interessante è notare come su una pista che, carta alla mano, dovrebbe vedere la Honda parecchio svantaggiata rispetto alle avversarie, riesce comunque ad esprimersi molto bene e ad essere veloce.

Accusa invece non poco Chaz Davies, che chiude questa Superpole-2 in 5° posizione con un ritardo di oltre un secondo e due dal connazionale poleman della Kawasaki: per Davies infatti non c’è stato un vero e proprio miglioramento dopo essersi preso per un paio di minuti la pole virtuale, dovendo perciò accontentarsi di scattare tenendosi alle spalle la veloce BMW S1000RR del tedesco Markus Reiterberger, 6°. Le moto tedesche, infatti, sono supportate da un motore che riesce a esprimere tanti cavalli e su una pista così veloce questa dote potrebbe rivelarsi fondamentale proprio sulla lunga distanza di gara.

Grande protagonista di questa sessione di Qualifiche anche il nostro connazionale Lorenzo Savadori (7°), che in sella alla Aprilia RSV4 RF – dopo la 1° posizione delle Libere2 – riesce a ritrovare grande velocità anche in questo turno, facendo poi registrare tanti settori veloci, tanto da far accendere il segnale di “1° posizione prevista”, anche se poi  non è riuscito a concretizzare il proprio passaggio più veloce. Alle spalle del pilota della Ioda Racing, quindi, chiude la BMW dello spagnolo Jordi Torres (8°), pagando ben un secondo e sei da Tom Sykes, mentre a chiudere la Top10 si sono classificati rispettivamente Davide Giugliano, mai realmente veloce durante la Superpole-2, e Michael VD Mark, fanalino di cosa dei primi dieci e ben un secondo e due più lento del proprio compagno di squadra.

Prestazione poi inaspettata del pilota del team Pedercini, West, che riesce a condurre la Kawasaki privata della compagine italiana in 11° posizione, chiudendo perciò davanti alle ruote della MV Agusta F4RC di Leon Camier, il quale passata la Superpole-1 non riesce davvero a trovare la competitività giusta, e si deve così accontentare di una posizione e di un riscontro cronometrico non troppo esaltanti.

RISULTATI COMPLETI SP1
RISULTATI COMPLETI SP2

Related posts

Leave a Comment