SBK Sepang 2016 – Info, Orari Dirette TV e Streamingnews WSBK 

SBK Sepang 2016 – Info, Orari Dirette TV e Streaming

SBK Sepang 2016 – Info, Orari Dirette TV e Streaming

Con alle spalle il round italiano di Imola (e le piogge che stanno inondando il nostro Paese), il Mondiale Superbike è pronto a scendere in pista nella caldissima ed umidissima Sepang, una pista che tanto piace ai piloti quanto li affatica per le condizioni estreme in cui sono costretti a correre.

Ad affacciarsi in cima alla classifica, in questo 6° round in calendario, è il pilota della Kawasaki Jonathan Rea che, fresco fresco di rinnovo, conduce il Mondiale con un bottino totale di 221 punti, mentre alle sue spalle lo inseguono Chaz Davies, giunto a 186 punti dopo l’incredibile doppietta colta ad Imola, e Tom Sykes, 3° ma con 67 punti di ritardo dal proprio compagno di squadra. Essendo infatti 50 i punti che vengono assegnati ad ogni tappa, il gap non è poi troppo elevato ed il Mondiale è più aperto che mai.

Per quanto riguarda, infatti, il tracciato Malese, disegnato dall’architetto tedesco Hermann Tilke ed inaugurato nel 1999, il Sepang Internation Circuit vanta una lunghezza totale di 5,543 Km, all’interno della quale si articolano 15 curve, delle quali 5 a sinistra e le restanti 10 a destra, e per quest’anno ci sarà infatti anche la novità di un asfalto totalmente rifatto e camber di curva rivisti, cosa che permetterà ai piloti di scegliere differenti traiettorie e provare ancor più sorpassi. Il tracciato di Sepang, poi, gode della presenza di due lunghissimi rellitinei, dei quali il principale raggiunge una lunghezza pari a 927 m., ed in fondo al quale i piloti raggiungono velocità superiori ai 300 Km/h. Da lì, infatti, ad attenderli c’è una violentissima staccata che precede il destra-sinistra di Curva-1 e 2, da affrontare a circa 65 Km/h. Usciti quindi dalla seconda curva del tracciato, un lungo curvone d’appoggio sulla destra porta i piloti alla curva numero 4, dove si stacca a 260 Km/h e ci si tuffa verso destra ad appena 60 Km/h; percorrenza verso sinistra e poi destra, si riprende il gas in mano e si affronta, tutto di terza marcia, la curva 5 e la 6, arrivando quindi alla 7, dove si frena moderatamente e si entra a destra ad oltre 130 Km/h. Si passa veloci la Curva-8 e, arrivando alla 9, si tirano bene i freni dai 230 ai 65 Km/h per immettersi verso sinistra. Si spigola un po’ e si sale verso la 10 e poi verso la 11, curva ancora verso destra da 105 Km/h; quindi arriva la 12° curva, un passaggio veloce da 155 Km/h dove tradizionalmente le moto derapano molto lasciando ai fotografi scatti sempre molto emozionanti, e da lì verso la doppia sinistra 13-14, che anticipano il primo rettilineo. All’uscita della Curva-14, infatti, si buttano dentro tutte le marce e ci si lancia verso il rampino finale a quasi 300 Km/h. Staccata dura quella della curva-15, dove tanti sono sempre gli attacchi che vengono provati ad ogni gara, spesso e volentieri anche un po’ disperati ed altri insensati, ma quel che è certo è che al rampino finale qualcosa succede sempre, con le moto che spigolano, al limite del grip. Quest’anno inoltre, l’ultima curva del tracciato sarà in totale contropendenza, quindi ci potremo aspettare ancora più sorprese.

sepang track info superbike

Quella di Sepang è, infatti, una pista veloce ma estremamente onerosa sia per le altissime temperature dell’aria, sia per le durissime staccate e le derapate che questa pista comporta. Quest’anno però ci sarà un’ulteriore, fondamenta, incognita, che è rappresentata infatti dal nuovo asfalto, nero ed abrasivo: per fronteggiarlo, infatti, Pirelli ha messo a disposizione dei piloti la SC2 e la SC3, più la soluzione in via di sviluppo S1699, che sono le mescole più resistenti, perché altissimo sarà infatti lo stress accusato dalle gomme anteriori tra staccate furibonde ed un nuovo asfalto che ne accelererà il degredo. Per quanto riguarda, invece, il posteriore Pirelli ha messo a disposizione la soluzione in via di sviluppo SC0 T0611, che si tratta della mescola più morbida adatta alle temperature più elevate, ma se l’asfalto dovesse rivelarsi particolarmente abrasivo si dovrà optare anche per i posteriori per le soluzioni più resistenti, come la SC1 o addirittura la SC2, a scapito ovviamente del grip.

SBK Sepang 2016 – Orari Dirette TV, Repliche e Streaming

Venerdì 13 Maggio

ore 04.15, Superbike, Prove Libere 1 (No TV)
ore 05.30, Supersport, Prove Libere 1 (No TV)
ore 07.30, Superbike, Prove Libere 2 (No TV)
ore 08.45, Supersport, Prove Libere 2 (No TV)

Sabato 14 Maggio

ore 04.45, Superbike, Prove Libere 3 (No TV)
ore 05.15 Supersport, Prove Libere 3 (No TV)
ore 07.30, Superbike, Superpole 1 (Italia 2 – DIRETTA)
ore 07.55, Superbike, Superpole 2  (Italia 2 e Eurosport 2 – DIRETTA)
ore 08.30, Supersport, Superpole 1 (Italia 2 – DIRETTA)
ore 08.55, Supersport, Superpole 2 (Italia 2 – DIRETTA)
ore 10.00, Superbike, Gara 1 (Italia 1, Italia 2 e Eurosport – DIRETTA | replica Italia 1, ore 13.55)
ore 19.15, Superbike, Gara 1 (Eurosport 2 – Differita)

Domenica 15 Maggio

ore 05.00, Supersport, Warm Up (No TV)
ore 05.25, Superbike, Warm Up (No TV)
ore 08.20, Supersport, Gara (Italia 2 e Eurosport – DIRETTA)
ore 10.00, Superbike, Gara 2 (Italia 1, Italia 2 e Eurosport – DIRETTA | replica Italia 1, ore 14.00)

STREAMING

Potrete seguire tutti gli eventi attraverso lo streaming del sito di Sportmediaset oppure attraverso il servizio Live Timing su WorldSBK.com o sulla App ufficiale del Campionato Mondiale Superbike, scaricabile gratuitamente sia per Android che per iOS.

Umberto Moioli

Sono nato a Monza il 9 gennaio 1993, ed ho iniziato a frequentare il paddock fin dalla più tenera età grazie a mio padre, ex pilota e team manager. Amo le corse, scrivere, e guidare tutto ciò che è scomodo, rumoroso e soprattutto veloce. Sono appassionato di roba Old-School e ho una visione parecchio romantica delle Corse.

Related posts

Leave a Comment