F1 news 

Info, orari e classifiche: guida al GP di Spagna di F1

circuit-de-catalunya

Chissà se, per vedere un vincitore diverso da Nico Rosberg in questo 2016 di F1, sarà sufficiente il Montmelò, tracciato che sarà scenario del quinto appuntamento del Mondiale di Formula 1. Il tedesco della Mercedes approda in Spagna da dominatore incontrastato, forte del suo primo posto in Classifica Piloti e sopratutto del suo punteggio pieno, quei 100 punti tondi tondi che sono la piena cartina al tornasole del suo stato di forma – e di fortuna. Per non farvi trovare impreparati, ecco tutte le informazioni sul circuito di Barcellona, che accoglie nuovamente la F1 dopo esser stato teatro delle due Sessioni di Test invernali.

Cattura

 

E’ dal 1991 che il Montmelò ospita ininterrottamente la F1. Non è un tracciato particolarmente lungo: 4,655 km è la distanza che si copre in un giro, ed è per questo che per arrivare ai 307,104 km complessivi nella gara di domenica i piloti dovranno percorrere 66 giri. Ci sono 16 curve sul tracciato, di cui 9 a destra e 7 a sinistra. Si viaggia con l’acceleratore al massimo per il 53% del giro, e grazie al lungo rettilineo di arrivo le monoposto potrebbero toccare velocità di punta nell’ordine dei 335 km/h. Nel 2015, rispetto al 2014, la media dei consumi è lievitata, passando da un valore di 1,52 kg/giro a quello di 1,89 kg/giro; 52 sono stati invece i cambi marcia che sono stati mediamente registrati nel corso del GP della passata Stagione, con la Brembo che non parla di un particolare stress per quel che riguarda l’impianto frenante, visto che i piloti trascorrono mediamente il 13% del tempo sul giro con il pedale del freno pigiato. La forza G maggiore subita dai piloti è pari 3,6 G, avvertiti per ben 5″ durante la percorrenza di Curva 3.

Sono due le zone DRS, una posta nel rettilineo tra curva 9 e curva 10 (con il Detection Point sito poco prima di curva 9) e l’altra nel rettilineo d’arrivo, con il Detection Point posizionato in ingresso dell’ultima curva. I sorpassi portati a termine durante la gara del 2015 sono stati 27 mentre, grazie all’ampiezza delle vie di fuga presenti sul tracciato, piuttosto bassa (17%) è la possibilità di veder scendere in pista la Safety Car.

La posizione media del vincitore in griglia è 2.20, anche se per 25 volte ha trionfato il pilota che aveva ottenuto la Pole Position, mentre chi è riuscito a vincere il GP partendo più indietro nello schieramento si era qualificato 11°.

Il record sul giro in prova è detenuto da Rubens Barrichello, che con la sua Brawn GP nel 2009 fermò il cronometro sull’1’19”954. E’ stato invece fatto registrare da Kimi Raikkonen il record sul giro in gara, quando la Ferrari F2008 del finlandese completo un passaggio in 1’21”670. Il record sulla distanza lo detiene un’altra rossa, la Ferrari F2007 guidata da Felipe Massa, che completò l’intera gara in 1 H 31’36”230.

Nel 2015 a vincere fu Nico Rosberg, che per tutto il weekend fu inavvicinabile soprattutto nel T4 e che riuscì a precedere Lewis Hamilton, mentre il podio fu completato da Sebastian Vettel.

La Pirelli, per questo weekend di gara, farà fare il suo esordio alla Hard, il compound più duro della gamma 2016, oltre a mantenere le Medium e le Soft (qui trovate le scelte di ciascun pilota) ed a portare le solite Intermedie e FullWet. Che, stavolta, potrebbero essere utilizzate soprattutto nel corso del venerdì e del sabato, dato che il meteo prevede possibilità di rovesci, con temperature nell’ordine dei 20°.

Il GP di Spagna sarà trasmesso in diretta solamente da SKY Sport F1 (canale 207), mentre la RAI offrirà ancora una volta la visione della gara in differita. Ecco tutti gli orari:

Venerdì 13 maggio

  • 10:00 – 11:30 -> FP1 SKY / Differita su RAISport 2 dalle 14:30
  • 14:00 – 15:30 -> FP2 SKY / Differita su RAISport 2 dalle 19:00

Sabato 14 maggio 

  • 11:00 – 12:00 -> FP3 SKY / Differita su RAISport 2 dalle 15:30
  • 14:00 -> Qualifiche SKY / Differita su RAI 2 dalle 17:55

Domenica 15 maggio

  • 14:00 -> Gara SKY / Differita su RAI 2 dalle 21:00

Ecco, infine, le Classifiche Piloti e Costruttori alla vigilia del GP (a cura di Matteo Mammola, realizzata prima del cambio di casacca tra Kvyat e Verstappen che sarà considerato dalla prossima gara).

Campionato-F1-2016-punti-per-gara (2) copia

Related posts

Leave a Comment