Emozionante, combattute e soprattutto incerte, sono state le primissime due gare della classe GT Cup, la cui stagione ha preso il via questo week-endGT news 

A Monza, doppietta della Gallardo nella GT Cup. Ottimo avvio per Maino-Benucci

A Monza, doppietta della Gallardo nella GT Cup. Ottimo avvio per Maino-Benucci
Lamborghini Gallardo | Benvenuti-De Marchi | Imperiale Racing | GT Cup Monza 2016 | ( Ph. by ASPhotography per Italian Wheels)

Emozionante, combattute e soprattutto incerte, sono state le primissime due gare della classe GT Cup, la cui stagione ha preso il via questo week-end a Monza. Due gare, infatti, che si sono corse in differenti condizioni, perché nella giornata di sabato il caldo ed il sole baciavano l’asfalto del Tempio della Velocità, mentre un imponente diluvio rendeva tutto più difficile nella domenica mattina.

A trovare, infatti, la vittoria in Gara-1 è stata la Lamborghini Gallardo, schierata dall’Imperiale Racing ed affidata all’equipaggio Benvenuti-De Marchi, il cui successo è arrivato dopo aver fruttato la foratura delle Porsche di Carboni-Magister, i quali non sono riusciti a completare la gara, e di Maino-Benucci, rimasti fino a quel momento in piena lotta per la prima posizione. Il secondo gradino del podio è andato così nelle mani della Ferrari 458 Italia di Saluto-Zanardini, ma alle loro spalle, il pilota di casa Maino riusciva strenuamente a riportare la propria 997 GT3 ai box, per una sostituzione fulminea della gomma forata. Ripartito, l’equipaggio dell’Ebimotors, divorando implacabilmente i cordoli del tracciato brianzolo, è riuscito così a tagliare il traguardo in 3° posizione, conquistando un podio forse un po’ amaro, ma che regala punti fondamentali in chiave Campionato e soddisfazione per il pubblico di casa.

Alle loro spalle, quindi, chiudono con il 4° posto i fratelli Curti, al volante della Porsche 911 GT3 R sempre della formazione di Enrico Borghi, riusciti infatti ad avere la meglio della Maserati Trofeo di Ganni Giudici. Non conclude invece la prima manche anche la Ferrari 458 Italia di Nacchi-Deodati.

A Monza, doppietta della Gallardo nella GT Cup. Ottimo avvio per Maino-Benucci
Porsche 997 GT3 Cup | Tommy Maino – Nicola Benucci | Team Ebimotors | (Ph by ASPhotography per Italianwheels)

Nella seconda manche, invece, la tanta pioggia, che ha letteralmente allagato la pista di Monza, ha reso tutto estremamente più difficile, avvantaggiando così i piloti più esperti. Non è un caso che il forte equipaggio della Lamborghini Gallardo dell’Imperiale Racing sia riuscito non soltanto a trovare la doppietta, ma anche a collezionare un gap significativo nei confronti dei propri avversari di classe, consolidando così la propria leadership che ora vanta ben 40 punti nella classifica iridata. Ma sotto il diluvio è arrivata anche la grande soddisfazione del team di casa Maino-Benucci: i due portacolori dell’Ebimotors, infatti, si sono resi protagonisti di una bellissima prestazione, evidenziata con azioni decise e pulite nelle varie fasi di gara, che si sono concretizzate alla fine con un importantissimo 2° posto (che forse cancella un po’ dell’amaro in bocca per l’epilogo della prima manche). Grazie infatti al secondo podio raggiunto al termine di Gara-2, la Porsche 997 GT3 Cuo #175 è ora seconda in classifica, con un bottino totale di 27 punti.

Terzo gradino del podio, quindi, conquistato ancora una volta dai piloti della compagine di Enrico Borghi: seguendo i propri compagni di squadra come nella prima manche, i fratelli Curti sono riusciti a costruire un’ottima gara, senza commettere sbavature proprio in una gara in cui l’errore poteva celarsi dietro ad ogni curva (e non solo), e facendo proprio, perciò, un risultato importantissimo in chiave Campionato; perché attualmente la Porsche 911 GT3 R si trova in classifica in 4° posizione, alle spalle della Ferrari 458 Italia di Saluto-Zanardini. Romani-Deodati hanno perciò concluso Gara-2 ai piedi del podio dopo aver vinto il duello intestino con i propri compagni di squadra Saluto-Zanardini, mentre gli ultimi piloti di classe sono stati Magister-Carboni, al volante della Porsche 997 di Drive Technology.

Umberto Moioli

Sono nato a Monza il 9 gennaio 1993, ed ho iniziato a frequentare il paddock fin dalla più tenera età grazie a mio padre, ex pilota e team manager. Amo le corse, scrivere, e guidare tutto ciò che è scomodo, rumoroso e soprattutto veloce. Sono appassionato di roba Old-School e ho una visione parecchio romantica delle Corse.

Related posts

Leave a Comment