WRC: Al via il Rally di Argentina. Ford osservata speciale con le RS evoluzionenews WRC & Rally 

WRC: Al via il Rally di Argentina 2016. Info e Orari TV

WRC: Al via il Rally di Argentina. Ford osservata speciale con le RS evoluzione

Dopo quasi due mesi di astinenza, lo scenario mondiale del Motorsport è pronto ad accogliere a braccia aperte la quarta tappa del World Rally Championship.

Dopo il dominio del finlandese Jari – Matti Latvala nel limitrofo appuntamento messicano, l’entourage del Mondiale Rally approda in Argentina, dove le ostilità verranno lanciate sulla falsa riga dell’altra tappa sudamericana. Questa volta però, oltre ad alcune sostanziali novità che potrebbero agire sugli equilibri appena delineati nei primi tre incontri della stagione, ci sarà una condizione generale del fondo ancor più interessante. Le scorse settimane infatti hanno portato una ingente quantità di precipitazioni che hanno preparato alcuni settori del tracciato ad una difficoltà superiore per gli equipaggi in gara. 

Dai sopralluoghi dell’ultima settimana molte le pozze di fango sul percorso, una novità che se da una parte fa sorridere esteti e spettatori, dall’altra fa storcere il naso ai team, dal momento in cui l’ordine di transito potrebbe assumere un ruolo fondamentale sui riferimenti cronometrici a seguito delle modifiche che questi settori potrebbero accusare con il progressivo passaggio delle vetture e il repentino cambiamento di morfologia entro tutti i secondi passaggi lungo il programma delle speciali. Una pozza di fango può infatti trasformarsi in una fanghiglia colma di rocce e pietre critica per l’approccio dello stile di guida nonchè per sospensioni, scocche e differenziali, le componenti più vulnerabili se non settate con la massima competenza. Nonostante la presenza cospicua di combinazioni di più cunette e pozze d’acqua come fattori di rallentamento ed addensamenti semi sabbiosi (alias potenziali varianti per la natura del terreno), il Rally di Argentina risulta essere, dati alla mano, uno degli appuntamenti più rapidi dei 14 in programma per la stagione 2016, un aspetto che la dice lunga sulla difficoltà da parte degli equipaggi nell’amministrare al meglio i cambi di ritmo che il tracciato offre.

2016 FIA World Rally Championship / Round 03 /  Rally Mexico // March 3-6, 2016 // Worldwide Copyright: M-Sport/McKlein

Argentina rappresenta anche un importante punto di snodo in termini di sviluppo da parte del Team che più ha accusato la concorrenza di Volkswagen, Hyundai e Citroen negli ultimi anni nel WRC. Si parla di Ford Motorsport, che quest’anno ha apportato non solo un cambio netto di line up con l’introduzione di Mads Ostberg ed Eric Camilli (come già discusso in altri articoli in funzione di una garanzia di maggiore regolarità e di maggior spunto giovanile) ma anche di natura tecnica, dal momento che la Fiesta RS già sia stata ritoccata ad inizio stagione. Ora al quarto appuntamento stagionale M-Sport metterà in gioco due vetture ancor più elaborate, continuando quel processo di aggiornamento utile a colmare il gap con le scuderie di punta. Questo viene tradotto per mezzo di maggiore potenza all’anima del propulsore 1.6 Turbo della “EVO 2”, capace di distribuire una coppia maggiorata quasi tutta a guadagno dei bassi regimi, una scelta particolarmente oculata per la natura del tracciato argentino e che potrà garantire una maggiore spinta e minori sbavature nelle uscite di curva.

Modifiche, anche se minore rilevanza, per il Team di Alzenau. Hyundai presenterà a partire dalla prima speciale due appendici aerodinamiche in sede di retrotreno, una scelta probabilmente legata ad aumentare il carico della i20 New Generation 5 porte, una vettura che sta dimostrando di aver imboccato la giusta filosofia per pareggiare i conti con i mostri Volkswagen ma che ha sempre accusato, nelle prime tappe della stagione, una certa insicurezza sulla stabilità oltre che all’affidabilità. Ecco come un accorgimento di questo genere potrebbe donare maggior sicurezza agli equipaggi sulla già travagliata guida sui fondi sterrati. Equipaggi titolari che in questa occasione saranno Hayden Paddon, leader dello Shakedown disputato poco fa e noto specialista dello sterrato, e Dani Sordo, con il belga Thierry Neuville per la prima volta non su una vettura di ultimo sviluppo (egli infatti correrà su una i20 di concezione 2015).

WRC 2016 – Rally Argentina: il programma e gli orari TV su Premium Sport

Venerdì 22 aprile 2016

00:08 PS1 Super Especial Ciudad de Cordoba (1,50 km)
13:18 PS2 Soconcho/Villa del Dique (24,71 km)
14:09 PS3 Amboy/Santa Monica (20,44 km)
14:52 PS4 Santa Rosa/San Agustin (23,85 km)
17:07 PS5 Super Especial Fernet Branca (6,04 km)
20:05 PS6 Soconcho/Villa del Dique 2
20:56 PS7 Amboy/Santa Monica 2
21:39 PS8 Santa Rosa/San Agustin 2

Sabato 23 aprile 2016

00:09 PS9 Super Especial Fernet Branca 2
13:58 PS10 Villa Bustos-Tanti (19,71 km)
14:56 PS11 Los Gigantes-Cantera El Condor (38,68 km)
15:49 PS12 Boca del Arroyo-Bajo del Pungo (20,52 km)
18:57 PS13 Villa Bustos-Tanti 2
19:55 PS14 Los Gigantes-Cantera El Condor 2
20:48 PS15 Boca del Arroyo-Bajo del Pungo 2

Domenica 24 aprile 2016

14:08 PS16 Volkswagen El Condor-Copina (16,32 km)
15:51 PS17 Mina Clavero-Giulio Cesare (22,64 km)
17:09 PS18 El Condor (Power Stage) (16,32 km) (diretta TV su Premium Sport 2)

Related posts

Leave a Comment