UFFICIALE: Jorge Lorenzo sarà pilota Ducati dal 2017. Ma come andrà?MotoGP news 

UFFICIALE: Jorge Lorenzo sarà pilota Ducati dal 2017. Ma come andrà?

UFFICIALE: Jorge Lorenzo sarà pilota Ducati dal 2017. Ma come andrà?

Finalmente è arrivata l’ufficialità di quello che nel Paddock della MotoGP era diventato il segreto di pulcinella: Jorge Lorenzo dal 2017 sarà un pilota ufficiale Ducati. Si interrompe così, dopo il Titolo vinto nel 2015 (e forse anche in questo 2016?) la lunga storia che legava il maiorchino alla Yamaha, una storia fatta di vittorie, pole-position, Titoli, imprese eroiche e duelli memorabili. Ma anche di muri, di discordie e di un rapporto troppo conflittuale con il proprio compagno di squadra, Valentino Rossi, il quale a suo tempo lasciò anch’egli la Yamaha in favore della Rossa di Borgo Panigale per ritrovare il proprio ruole che – forse – si sono sentiti venire a mancare nel box bianco-blu.

Ma a differenza di quando Valentino Rossi approdò in Ducati, cioè quando la Desmosedici era una moto alle sue primissime fasi di evoluzione, domata e domabile soltanto da Casey Stoner, la moto italiana adesso ha raggiunto un alto livello di competitività, grazie soprattutto al lavoro svolto dall’ingegner Dall’Igna (con il quale Lorenzo vince in 250), e a conferma di ciò è anche il grande rammarico dell’inglese Cal Crutchlow, che come Alonso sente di aver lasciato giusto un attimo prima del momento propizio.

Con tutta probabilità Lorenzo troverà al suo fianco non il talento aggressivo e la testa calda di Andrea Iannone, ma il calmo e riflessivo Dovizioso, che saprà accettare (purtroppo) il ruolo di seconda guida, ma che certamente non farà risparmiare nulla in pista al suo nuovo compagno di squadra. Per Lorenzo, infatti, si tratta di una sfida tutta nuova, anche perché mai in MotoGP ha potuto guidare moto diverse dalla M1, prototipo che assecondava perfettamente il suo stile di guida morbido e pulito, nel quale sono assenti derapate e altre forzature. La domanda quindi sorge spontanea: riuscirà a fare bene, a portare alla vittoria la Ducati, a far sognare un Mondiale ai tanti tifosi della Rossa? Oppure siamo in procinto di vedere un nuovo capitolo di disfatta dei piloti che da Iwata approdano a Borgo Panigale? Personalmente, credo che il talento dello spagnolo saprà supportarlo bene in questa nuova avventura, soprattutto perché nel box italiano c’è un certo Dall’Igna a supervisionare tutto, figura che ben conosce da vicino chi è e cosa sa fare (e come) Jorge Lorenzo. D’altra parte, però, sono convinto che Lorenzo, o riuscirà a far benissimo oppure lo vedremo dall’esatto opposto della classifica, in balia di una moto che non riuscirà a capire e a guidare. Non credo però che lo vedremo nel limbo.

Related posts

Leave a Comment