STK1000, Riccardo Russo: "Cadalora in MotoGP? Sarà di aiuto anche per noi"CIV news WSBK 

STK1000, Riccardo Russo: “Cadalora in MotoGP? Sarà di aiuto anche per noi”

STK1000, Riccardo Russo: "Cadalora in MotoGP? Sarà di aiuto anche per noi"
(ph. by Andrea Bonora)

A Misano, in occasione della tre giorni di test del CIV, tra gli osservati speciali c’era sicuramente il neo-pilota ufficiale di casa Yamaha, Riccardo Russo: il rider campano, infatti, per questo 2016 sarà protagonista sia del Campionato Italiano, dove l’abbiamo visto in azione al termine dello scorso anno, sia della Coppa del Mondo Superstock1000: una stagione quindi che vedrà il talento italiano impegnato su due fronti dall’altissimo livello di competitività, dove ogni più piccolo dettaglio sarà necessario per fare la differenza.

“La R1 è migliorata tantissimo – ha raccontato Riccardo Russo a Italian Wheelssia sul fronte della ciclistica che dell’elettronica. In più i motori preparati da Lorenzini ci permettono di andare ancora più forte di prima e questo è un elemento fondamentale che va ad arricchire un pacchetto, ad oggi, davvero molto performante”.

“Certo, però, che la concorrenza è decisamente agguerrita: Kawasaki, con la nuova Ninja, abbiamo visto cos’ha potuto fare nelle sole prime due gare del Mondiale e certamente sarà subito competitiva anche nella versione più vicina alla serie. Ma tra gli avversari più ostici ci sono certamente le Ducati, che sono migliorate tantissimo.”

Ma, secondo Riccardo Russo, non si tratterà soltanto di qualche pilota sulla moto giusta a partire come favorito, perché “sono tanti gli avversari forti che potremo vedere essere protagonisti della Stagione.”

“Per quanto mi riguarda, invece – continua il numero #84 della Yamaha – i test sono andati molto bene: ho girato decisamente forte (il best di questa tre giorni di test, per Riccardo, è stato di 1’36”9, ndr) e mi sono misurato con tanti piloti, quindi sono sicuro nel dire che saremo competitivi in entrambi i campionati.”

Non si sbottona troppo invece Riccardo, quando gli chiediamo qualcosa in più sulla collaborazione con Cadalora, però ammette: “Il suo aiuto è fondamentale e certamente, essendo l’elettronica della nostra R1 molto vicina a quella della M1, il doppio impegno di Luca a fianco di Valentino Rossi certamente porterà qualche beneficio anche nel nostro box.”

Una Stagione, quindi, davvero molto impegnativa per il pilota italiano, che correrà con un chiato obiettivo davanti a sé: “Fare bene, dando sempre il 110%, e dimostrare alla Yamaha e ai miei sponsor tutto il mio potenziale. La metà è ovviamente il Mondiale Superbike!”.

Related posts

One Thought to “STK1000, Riccardo Russo: “Cadalora in MotoGP? Sarà di aiuto anche per noi””

  1. […] per piloti e moto che promettono una Stagione di altissimo livello e competitività. (Leggi QUI la nostra intervista a Riccardo Russo, pilota ufficiale Yamaha per la STK1000 […]

Leave a Comment