In Qatar la prima Pole se l'aggiudica Lorenzo, super Vinales è 3°!MotoGP news 

In Qatar la prima Pole se l’aggiudica Lorenzo, super Vinales è 3°!

In Qatar la prima Pole se l'aggiudica Lorenzo, super Vinales è 3°!

C’erano pochi dubbi dopo un giovedì ed un venerdì più che impeccabili: in Qatar infatti la prima Pole Position stagionale è andata al Campione del Mondo, Jorge Lorenzo, autore di un velocissimo 1’54”543, firmato ovviamente con la mescola più morbida della Michelin sia all’anteriore che al posteriore. Il maiorchino, con appena due giri veloci, ha archiviato una pratica senza apparente troppa fatica e soprattutto senza aver avuto bisogno di lottare nel Time Attack con gli altri, mettendo quindi una prima importante ipoteca sulla gara di domani, perché ad oggi non sembra esserci ancora nessuno in grado di sfruttare così bene le nuove coperture del costruttore francese.

Nonostante ciò, però, Marc Marquez – che ha rischiato una caduta clamorosa nella prova della partenza – è riuscito ad andare molto forte con la sua RC213V, portandosi infatti ad appena un decimo di secondo da Lorenzo e conquistando così la 2° casella dello schieramento di partenza. Ma la vera sorpresa, però, riguarda la 3° posizione: a chiudere infatti la prima fila (e noi lo avevamo anticipato QUI) è stato il fenomeno di questo 2016, lo spagnolo Maverick Vinales, capace di portare la sua Suzuki GSX-RR ad appena 4 millesimi dal riferimento di Marc Marquez. Una soddisfazione enorme, quindi, per il team di Hamamatsu, che da due anni a questa parte lavora davvero senza sosta per riportare il marchio nipponico in cima alla classifica iridata del Motomondiale. Il talento di Vinales è qualcosa di assolutamente cristallino e domani potremmo davvero riuscire a vederlo giocarsi una gara per le posizioni che contano.

Apre quindi la seconda fila un bravissimo Andrea Iannone, che, vincendo ancora una volta il confronto intestino con il proprio omonimo, chiude la Q2 in 4° posizione davanti a Valentino Rossi (5°), quest’ultimo portatosi a ridosso dei primi a tempo ormai scaduto: il pilota della Yamaha, fresco fresco di ronnovo di contratto (Leggi QUI), non è riuscito ad essere incisivo quanto avrebbe voluto nonostante le morbide montate; tuttavia il pesarese è stato capace di chiudere queste prime Qualifiche dell’anno accusando dal compagno di squadra un ritardo contenuto in tre decimi di secondo, che fanno comunque sperare in una domenica da lotta per il podio.

Sesta posizione per Andrea Dovizioso, che chiude la seconda fila dello schieramento ed è l’ultimo pilota ad esser sceso sotto il muro dell’ 1’55”; alle sue spalle si sono quindi fermati Dani Pedrosa, che, appena 7°, patisce ancora molto il passaggio alla nuova elettronica 2016, ed Hector Barbera, 8° con la Ducati di Avintia Racing e protagonista di un’ottima prestazione. Chiudono perciò la Top10 rispettivamente la Yamaha Tech3 dello spagnolo Pol Espargarò e la Honda LCR dell’inglese Cal Crutchlow, ultimo dei primi dieci che tuttavia sono racchiusi all’interno di appena 8 decimi di secondo. Una classifica quindi davvero molto corta che fa presagire una prima parte di gara dove vedremo i piloti davvero tutti molto vicini, situazione che porterà a tanti duelli con conseguente repentino degrado delle gomme.

 

Cd7i7jfWoAAKZKj

Umberto Moioli

Sono nato a Monza il 9 gennaio 1993, ed ho iniziato a frequentare il paddock fin dalla più tenera età grazie a mio padre, ex pilota e team manager. Amo le corse, scrivere, e guidare tutto ciò che è scomodo, rumoroso e soprattutto veloce. Sono appassionato di roba Old-School e ho una visione parecchio romantica delle Corse.

Related posts

Leave a Comment