La firma è arrivata: Rossi e Yamaha insieme fino al 2018!MotoGP news 

La firma è arrivata: Rossi e Yamaha insieme fino al 2018!

La firma è arrivata: Rossi e Yamaha insieme fino al 2018!

Se dovessimo ripensare a quegli anni, tristissimi e bui, del biennio Ducati, nessuno avrebbe puntato un solo euro sul presieguo di carriera del pesarese; soprattutto con un tale livello di competitività. E invece, Rossi, come in tantissime altre volte nel suo percorso sportivo, ha stupito: si è rimesso in gioco, è tornato al grande amore dei suoi anni d’oro – la Yamaha – lavorando a testa bassa su se stesso, rimpiazzando chi non credeva più in lui – Jeremy Burgess – e tornando ad esserci, a vincere, a giocarsi il Mondiale fino alla fine.

Alla ragguardevole soglia, quindi, dei 37 anni, Valentino Rossi non si ferma e Casa di Iwata lo celebra con un nuovo contratto biennale, blindando così il 9 volte Campione del Mondo e la sua M1 fino al 2018.

Una mossa, da parte del costruttore nipponico, che non arriva inaspettata. Incerto invece è il futuro dell’altra sella ufficiale, quella attualmente ricoperta da Jorge Lorenzo, il quale potrebbe dall’anno prossimo decidere di non preseguire il proprio cammino dividendo il box con il rivale di sempre, e quindi emigrando in altri lidi. Forse Ducati, al posto di Dovizioso. Ma è ancora presto per dirlo, anzi prestissimo, perché certamente Dall’Igna ha altri piani e Lorenzo rappresenta un piano B nel caso il “progettone“, quello di Casey Stoner, non dovesse andare in porto.

Ma se Lorenzo, alla fine, dovesse abbandonare la Yamaha, ad Iwata sarebbero già pronti a rilevare dalla Suzuki il “Rookie of the Year” 2015, Maverick Vinales, elogiato proprio da Rossi al termine delle FP3. Un elogio che, guarda a caso, arriva un attimo prima del suo rinnovo con la Yamaha e dopo la messa sottocontratto di Zarco da parte della Casa di Hamamatsu. Coincidenze?

IL COMUNICATO:

Valentino Rossi ha firmato un ulteriore biennale con la Yamaha e dunque correrà con la casa dei tre diapason anche nel biennio 2017-2018.

L’annuncio arriva dopo tre anni molto forti da parte del pilota della MotoGP più rispettato di tutti i tempi, dal momento del suo ritorno alla Yamaha nel 2013.

Rossi ha sempre avuto un legame speciale con la sua amata YZR-M1 a partire dalla sua prima gara con la Yamaha sul circuito di Welkom, in Sud Africa, conclusasi con una vittoria ed assieme hanno vinto 53 Gran Premi e 4 titoli mondiali in 10 stagioni.

Con 15 podi e 4 successi nel corso dell’ultimo anno la Yamaha è fiduciosa della collaborazione con Valentino che spera possa essere un serio contendente per il titolo 2016 e per le seguenti stagioni.

Valentino Rossi: “Sono molto contento di annunciare di avere esteso il mio contratto con Yamaha e che continueremo a lavorare insieme in MotoGP per i prossimi due anni. Sono molto soddisfatto di questa decisione perché è sempre stato nei miei piani gareggiare finché fossi stato competitivo e, allo stesso tempo, mi fossi divertito. Da quando sono tornato in Yamaha nel 2013, mi sono sentito come a casa e lo si è visto dai risultati. Mi piace molto lavorare con i miei ragazzi e tutto il resto del team Movistar Yamaha. Il loro sostegno nei mie confronti non ha conosciuto limiti e voglio ringraziarli sinceramente per questo. Mi sento molto motivato a continuare a guidare la mia M1 per i migliori risultati possibile, sia quest’anno che nelle prossime due stagioni”.

“Voglio anche dire una grande grazie ai miei tifosi, che sono sempre al mio fianco rendendo ogni gara ancora più speciale. Continuerò a dare il massimo e potremo ancora divertirci per altri anni”.

Lin Jarvis: “Credo che la notizia dell’estensione del contratto con Valentino sia musica per i tifosi di Yamaha e della MotoGP in tutto il mondo. Non posso pensare a un modo migliore per iniziare una nuova stagione per entrambe le parti. Da parte di Valentino è una dichiarazione di impegno verso lo sport che ama e verso Yamaha. Per Yamaha è la conferma di quanto tenga al pilota che le ha portato 4 Mondiali MotoGP e che è rimasto così appassionato a questo sport e ed ancora molto competitivo, come dimostrano i suoi due secondi posti in classifica negli ultimi anni”.

“Quanto Valentino è tornato in Yamaha nel 2013, è stata una ‘decisione per la vita’. Questo nuovo accordo dimostra che Valentino vuole finire la sua carriera con Yamaha. Prima di ciò, i tifosi potranno godersi tre stagioni entusiasmanti grazie al Dottore che cercherà di vincere il suo 10° titolo Mondiale con noi”.

Umberto Moioli

Sono nato a Monza il 9 gennaio 1993, ed ho iniziato a frequentare il paddock fin dalla più tenera età grazie a mio padre, ex pilota e team manager. Amo le corse, scrivere, e guidare tutto ciò che è scomodo, rumoroso e soprattutto veloce. Sono appassionato di roba Old-School e ho una visione parecchio romantica delle Corse.

Related posts

One Thought to “La firma è arrivata: Rossi e Yamaha insieme fino al 2018!”

  1. […] primi a tempo ormai scaduto: il pilota della Yamaha, fresco fresco di ronnovo di contratto (Leggi QUI), non è riuscito ad essere incisivo quanto avrebbe voluto nonostante le morbide montate; tuttavia […]

Leave a Comment