Julio Moreno in AguriFormula E news 

Formula E Recap: tutte le novità, da Moreno in Aguri a Berlino-centro

Julio Moreno in Aguri

È in corso un lungo periodo di inattività per la Formula E. Le macchine elettriche sono andate in letargo all’indomani della vittoria di Sam Bird a Buenos Aires, ma non per questo il Circus elettrico si ferma, anzi! Vi proponiamo un rapido upgrade di tutte le novità che si sono sussurrate in questi pochi giorni.

Mercato: Julio Moreno riserva dell’Aguri, Da Costa nel mirino della Jaguar

È notizia di due settimane fa che Julio Moreno, ecuadoregno che ha corso nell’Euro F3 l’anno passato, sarà pilota di riserva del team Aguri per questa stagione. «Questa è una squadra davvero grandiosa, con ottimi piloti e ottimi ingegneri. Per me è un onore farne parte» ha dichiarato Moreno, che quest’anno correrà nell’EuroFormula Open. «La Formula E è qualcosa di totalmente unico ed è già molto popolare tra gli appassionati dell’automobilismo».

Intanto la Jaguar ha inquadrato tre piloti per correre l’anno prossimo. Il magico trio è composto da Da Costa, Piquet jr e Sam Bird. Ma se questi ultimi due hanno dei contratti già firmati, Da Costa sembra libero e quindi ha più chances di fare il salto nella blasonata squadra britannica. In più, in virtù dei rispettivi contratti con la Williams (principale partner Jaguar in Formula E), acquistano quota anche Alex Lynn e Lance Stroll. Oliver Turvey e Anthony Davidson, grazie al passaporto inglese, sono stati accostati alla Casa del giaguaro. Rimane sul tavolo, sostenuto dalla Tata, azienda collegata alla Jaguar, anche Narain Karthikeyan, che potrebbe portare al debutto la vettura elettrica.

Il motore andrà omologato entro maggio per poter partecipare alla stagione 2016/2017.

Il nuovo Berlin ePrix

Berlin ePrix: si correrà in centro

L’emergenza immigrati aveva messo in forse il Berlin ePrix, il cui tracciato era stato sostituito da un campo profughi. Ma adesso è anche meglio: la crisi migranti ha costretto l’organizzazione a cambiare il layout… e l’ePrix si svolgerà in pieno centro! 2030 metri di circuito che attraversano Strausberger Platz e Alexanderplatz (e la corsia dei box sarà alla Karl Marx-Allee)!

La Mahindra spinge per un ePrix in India

«Bengalore, potenzialmente, potrebbe essere una scelta. E Chennai potrebbe essere una buona opzione: ha una grande cultura racing, ha una pista e sarebbe interessante da guardare». Con queste parole il team principal della Mahindra, Dilbagh Gill, ha aperto a un ePrix indiano per la quarta stagione della serie (2017/2018).

«Ci stiamo lavorando» ha insistito Gill. «Stiamo parlando con le persone giuste. Finché avremo dei cervelli dietro questo progetto, la logistica non dovrebbe essere un problema». New Delhi, a quanto pare, andrebbe scartata a causa delle condizioni climatiche e dell’inquinamento massiccio. In ogni caso, ne sapremo di più solo nei prossimi mesi: le trattative con il Governo indiano sono appena cominciate.

Il team indiano rivoluzionerà il suo motore l’anno prossimo

Purtroppo non è dato sapere molto altro. Però una cosa è certa: il ciclo di sviluppo che la Mahindra si è data prevede una totale rivoluzione del proprio propulsore per la stagione 2016/2017. Ricordiamo che il team indiano ha preferito un layout del cambio a quattro marce, in controtendenza con i cambi più corti di Renault, DS Virgin e Audi Abt.

 

Marco Di Geronimo

Nato a Potenza il 30 giugno 1997, sono un appassionato di Formula 1 e automobilismo sportivo in generale – di cui mi piace “scoprire” le serie più particolari. Per Italian Wheels seguo la IndyCar e la Formula E. Scrivo di motori anche su Talenti Lucani.

Related posts

Leave a Comment