Tom Sykes Kawasaki Ninja ZX-10R Superpole 2 Phillip Islandnews WSBK 

Mr. Superpole colpisce ancora: a Sykes va la Pole ed il giro Record di Phillip Island

Tom Sykes Kawasaki Ninja ZX-10R Superpole 2 Phillip Island

La prima Superpole del Mondiale Superbike 2016 ha regalato un Time Attack al cardiopalma, con i piloti che si sono dati battaglia in un susseguirsi di best-lap a soli due minuti dal termine della sessione.

A conquistare, quindi, la Pole-Position, rispettando le bellissime premesse di questa settimana, è stato il pilota della Kawasaki Tom Sykes: “Mr. Superpole”, infatti, ha aperto quest’annata assicurandosi subito la prima posizione della griglia di partenza, condendola anche con il nuovo record della pista per le superbike grazie infatti al pazzesco crono siglato in 1’30”020. Tempi da MotoGP che sottolineano quanto la nuova Ninja sia estremamente competitiva.

Ma Sykes non è il solo ad impressionare: alle sue spalle, infatti, l’italiano Davide Giugliano è riuscito a portare la sua Ducati Panigale 1199R in 2° posizione, staccato dalla Kawasaki dell’inglese per soli 78 millesimi. La rossa di Borgo Panigale è velocissima e durante questa Superpole sembra aver mostrato quanto celato durante le Libere di ieri. Alle spalle del romano, quindi, Jonathan Rea si classifica con il 3° tempo, accusando però un ritardo di un decimo e mezzo dal proprio compagno di squadra.

Non riesce sfortunatamente a centrare la prima fila il francese della Yamaha, Sylvain Guintoli, che scatterà oggi e domani dalla 4° casella dello schieramento. Guintoli però sta dimostrando che la nuova R1 è realmente competitiva in relazione alle altre moto del lotto e tra un’ora e mezza con tutta probabilità lo vedremo gettarsi in bagarre per le primissime posizioni e lottare quindi per il podio. Dietro al francese si ferma quindi il suo compagno di squadra, Alex Lowes, che dopo aver passato il primo turno della Superpole, riesce a trovare la velocità per garantirsi il 5° posto dello schieramento di partenza, accusando dalla Ninja di Sykes poco più di 330 millesimi di ritardo.

Sesta e settima posizione rispettivamente per i due portacolori della Honda, Michael VD Mark e Nicky Hayden, quest’ultimo alle prese con il suo primo week-end di gara in Superbike e “vittima” della diversità tra le gomme del Mondiale SBK e quelle (più performanti) della MotoGP, che stanno imponendo al pilota statunitense un periodo di “difficile” apprendistato. Risale addirittura in 8° posizione l’italiano Lorenzo Savadori che, in sella alla sua RSV4 RF, vince il primo duello ufficiale con il connazionale Alex De Angelis, quest’ultimo rimasto invece relegato alla terzultima posizione dello schieramento. Chiudono perciò la Top10 gli inglesi Chaz Davies e Leon Camier, con il portacolori del team MV Agusta che è riuscito a portare la F4 RC a sfiorare la prima posizione dello schieramento durante il corso della Superpole-1.

CcL8t2ZUUAE4H83
risultati superpole1 sbk phillip island 2016

Related posts

Leave a Comment