MotoGP, Petrucci svetta in una giornata di pioggia. Avvistato Stoner nel Paddock...MotoGP news 

MotoGP, Petrucci svetta in una giornata di pioggia. Avvistato Stoner nel Paddock…

MotoGP, Petrucci svetta in una giornata di pioggia. Avvistato Stoner nel Paddock...

E’ già andata in archivio la prima giornata dei test australiani della MotoGP, sfortunatamente però rovinata da continue precipitazioni che non hanno quasi mai permesso ai piloti di montare le slick.

Ad interpretare al meglio, quindi, il bagnatissimo Beach Road è stato l’italiano del team Pramac Danilo Petrucci: il buon “Petrux”, infatti, mostra fin da subito un ottimo feeling con la sua GP15 e con le Michelin da bagnato; al ternano, riuscito a montare però le gomme da asciutto per un brevissimo lasso di tempo, sono bastati appena 11 giri per assicurarsi il best-time di giornata, siglato in 1’31”764, grazie al quale si è messo alle spalle il pilota della Suzuki Maverick Vinales. Lo spagnolo, infatti, che ha già iniziato a girare con il nuovo cambio seamless sulla GSX-RR, ha percorso un totale di 20 tornate, chiudendo a poco più di 7 decimi dal prototipo di Borgo Panigale, ma riportando al box un iniziale buon feedback sul più evoluto sistema di cambiata di Hamamatsu.

Chiude quindi il podio virtuale la Yamaha Tech3 dell’inglese Bradley Smith, 3° con un gap di +0.826 da Petrucci, seguito quindi dalla Ducati Pramac di Scott Redding ( a +1.100) e da Cal Crutchlow, 5° posto e primo pilota dello squadrone Honda. Tra gli ufficiali, Valentino Rossi è il primo a fare capolino sulla classifica: con all’attivo un totale di 26 giri il pesarese si è fermato in 6° posizione, firmando il proprio miglior tempo in 1’33”088, mentre alle sue spalle gli si è accodata la Yamaha di Pol Espargarò per appena 38 millesimi di secondo.

Ottavo tempo per il sudamericano Yonny Hernandez, andato a precedere la RC213V del rientrante Jack Miller, 9° a oltre 2 secondi e 2 di ritardo. Chiude quindi la Top10 Andrea Iannone, precedendo rispettivamente Tito Rabat, Maverick Vinales, Aleix Espargarò, Laverty, Tsuda, Lorenzo e Pedrosa. Non è mai sceso in pista, invece, Andrea Dovizioso.

Ad ogni modo i tempi di oggi sono assolutamente non indicativi e falsati da un meteo che non ha mai davvero permesso ai piloti di “provare”, ma che ha aiutato maggiormente Michelin a ricevere il feedback necessario per lo sviluppo della gomma Rain.

Piccola segnalazione: come annunciato ieri, sembra che Ducati non farà scendere in pista a Phillip Island il padrone di casa, Casey Stoner, eppure il neo “tester” di Borgo Panigale è stato avvistato nel paddock australiano.

 

classifica test day 1 motogp phillip island 2016

Related posts

Leave a Comment