Berthon lascia AguriFormula E news 

Formula E: Berthon lascia l’Aguri, ritorna Salvador Duran

Berthon lascia Aguri

I volanti sembrano muoversi come scheggie impazzite: man mano che si avvicinano le stagioni regolari dei campionati minori, la Formula E continua a perdere pezzi. Nathanael Berthon abbandona il Team Aguri, e al suo posto entra Salvador Duran.

La scelta di Berthon, che in passato ha corso anche in GP2, potrebbe essere dettata da tentativi di partecipazione ad altre serie. Molte infatti hanno ancora diversi posti disponibili, ma non ci sono notizie dallo staff di Berthon. Al momento il pilota francese ha partecipato e ha vinto al Trophée Andros. Rimangono sconosciuti i piani a lungo termine, anche se l’idea è concentrarsi sull’endurance, tra il WEC e l’ELMS.

«Sono fiducioso di correre e segnare punti all’ePrix di Parigi il 23 aprile» ha dichiarato il transalpino, aprendo la strada a ulteriori gare nella serie elettrica. «Sono sempre più determinato nel continuare la mia carriera in Formula E, e ringrazio il Team Aguri per avermi permesso di cominciare».

A sostituire Berthon, la squadra giapponese ha chiamato a sé Salvador Duran, che inizialmente era stato adottato dal team di Trulli. La squadra del pilota pescarese è poi fallita, e il pilota messicano si è unito ai nipponici.

«Vorremmo ringraziare Nathanael per il suo impegno con la squadra e augurargli il meglio nella sua futura carriera in Formula E» ha detto Mark Preston, team principal di Aguri. Il proprietario della squadra, Marc Faggionato, ha aggiunto riguardo Duran: «Perfetto per la squadra, è bello averlo con noi».

Duran ha già corso l’anno passato nella squadra giapponese per ben nove gare, segnando 13 punti. E queste sono state le sue parole di commento: «Sono molto contento di aver firmato ancora per Aguri. Questo è un team molto ambizioso con alcuni dei migliori ingegneri e delle migliori conoscenze tecniche in Formula E. Guardo avanti in una stagione già molto positiva. Mi concentro in particolare sulla mia gara di casa in Messico, a marzo. L’atmosfera sarà eccitante e non vedo l’ora di fare spettacolo per i miei compatrioti».

Related posts

Leave a Comment