Formula E a ParigiCuriosità Formula E news 

Formula E: presentato il Paris ePrix, correrà anche Michel Vaillant

Formula E a Parigi

Si dice che Parigi sia la città degli innamorati. E il 23 aprile tanti innamorati dei motori potranno gustarsi il primo round europeo della stagione 2015/2016 della Formula E. Oggi, in una conferenza stampa, è stato dato il via libera: il tracciato è pronto, e costeggia il complesso de Les Invalides.

Il layout del nuovo circuito, già omologato dalla FIA, si snoda in 14 curve per un totale di 1,93 km. I punti interessati della città comprendono il Musée de l’Armée e la Tomba di Napoleone. Inutile dire che la Torre Eiffel sarà ben visibile nelle inquadrature.

Alejandro Agag, l’Ecclestone elettrico, ha assistito alla conferenza stampa e ha dichiarato: «La nostra serie ha la fortuna di correre in località incredibili, ma nessuna è più spettacolare dello scenario di Parigi». E poi ha aggiunto: «L’ethos della Formula E è correre nel cuore delle città di tutto il mondo – e Parigi può spuntare questa casella. E in più la Francia è un mercato chiave per il campionato, perché è la patria della FIA, del partner fondate e fornitore ufficiale delle gomme, la Michelin, e di alcune squadre come la DS e la Renault».

Alla conferenza stampa hanno presenziato anche Jean Todt, presidente della FIA, Anne Hidalgo, sindaco di Parigi, e Patrick Kenner, Ministro degli Affari urbanistici, della Gioventù e dello Sport.

Layout Paris ePrix

Todt si è detto soddisfatto a nome dell’organizzazione: «La FIA è ben felice che ci sia una corsa di Formula E lungo le strade del centro di Parigi, la città che è stata la nostra casa per più di un secolo. Questa serie è profondamente legata allo sviluppo delle nuove tecnologie e alla promozione di un nuovo modello di mobilità sostenibile. È perciò logico che un Paese come la Francia, che è già al massimo livello in termini di innovazione, ospiti un ePrix nella sua capitale».

Il Ministro Kenner ha definito l’evento «una chance non solo per Parigi, ma anche per la Francia» e la sindaca Hidalgo ha voluto così commentare: «Questo evento sarà organizzato come una festa, che collegherà i valori dello sport con l’ambiente. Si tratta di un modo molto carino per promuovere la mobilità elettrica a una audience tanto estesa, il che è una priorità per Parigi».

Le notizie però non finiscono qui. A margine della conferenza stampa in cui è stato divulgato il layout del tracciato e il lancio dell’ePrix, si è tenuto un altro importante annuncio. Gli autori di Michel Vaillant hanno approfittato dei riflettori dell’evento per annunciare che il 3 giugno di quest’anno uscirà Renaissance (letteralmente Rinascita), il quinto albo della nuova serie che ha per protagonista il pilota francese.

A quanto pare il nostro beniamino debutterà in Formula E, proprio all’ePrix di Parigi. In copertina si notano infatti una Renault e.dams e una DS Virgin: proprio le due squadre con sponsorizzazione francese del Circus elettrico. Philippe Graton e la Formula E si fanno così una grande cortesia, supportandosi a vicenda.

Non sappiamo ancora molto della trama, ma da quanto suggerisce il titolo sarà un numero decisivo. Necessario per superare il carico di tensione del precedente. E la buona notizia è che esce con diversi mesi di anticipo.

Vaillant al Paris ePrix

Marco Di Geronimo

Nato a Potenza il 30 giugno 1997, sono un appassionato di Formula 1 e automobilismo sportivo in generale – di cui mi piace “scoprire” le serie più particolari. Per Italian Wheels seguo la IndyCar e la Formula E. Scrivo di motori anche su Talenti Lucani.

Related posts

Leave a Comment