Monza Calendario SUPERBIKE 2016news WSBK 

Monza: il Tempio della Velocità torna nel calendario SBK già nel 2016!

Monza Calendario SUPERBIKE 2016

L’ufficialità verrà data soltanto domani, martedì 17 novembre, ma ormai possiamo dirvelo: Monza tornerà a far parte del calendario Superbike già dal 2016! Una notizia che i tantissimi appassionati del Mondiale delle Derivate dalla Serie aspettavano da un bel pezzo, da quel lontano 2013 in cui si conclusero due gare a metà a causa della pioggia e di condizioni della pista pericolosissime, ma celate da un mondo sommerso in seno all’Autodromo stesso, che fu poi travolto da uno scandalo senza precedenti.

Adesso, però, di acqua sotto i ponti ne è passata, anche troppa a dir la verità, ma quel che importa è che “Sport e Rinnovamento”, la lista eletta dei Consiglieri dell’Automobile Club Milano, sta raggiungendo tutti gli obiettivi prefissati per il rilancio dell’attività motorsportiva all’interno del Tempio della Velocità, e tra questi figura anche il ritorno della nostra amata Superbike.

Adesso, però, la palla è nelle mani della SIAS, il gestore dell’impianto, che dovrà riuscire a realizzare in tempo le modifiche strutturali richieste dalla Dorna e dalla Federmoto Internazione, che riguardano sia il layout del tracciato che l’ampliamento delle vie di fuga a Lesmo e Ascari. Per effettuare i lavori sono stati preventivati all’incirca due mesi di tempo, ma per adesso mancano ancora i proteggi, perché la SIAS aveva sì ad agosto richiesto a Jarno Zaffelli, progettista di fiducia Dorna, un primo progetto, ma la cosa si interruppe quando fu avanzata l’opposizione dello studio di Herman Tilke. Ora però tutto è tornato in moto, con un bando avanzato da SIAS a cinque diverse società. Il tempo stringe ma Monza può riuscirci.

Per quanto riguarda le modifiche al layout del “Tempio”, per renderlo più sicuro per le corse motociclistiche, ciò che si prospetta come possibile nuova configurazione sarebbe la cancellazione della prima variante (effettivamente il punto più pericoloso per le moto, che devono caricare tutto il peso sulla sola ruota anteriore in una staccata da 340-65 Km/h entrando in una “S” da prima marcia) ed il successivo curvone di Biassono. I primi progetti di Zafelli prevedevano quindi un taglio della “Prima”, collegando così il rettilineo principale direttamente alla Variante della Roggia, facendo passare il nuovo raccordo vicino all’anello di velocità. Una soluzione che ha già raccolto consensi in Dorna e FIM e che probabilmente non si discosterà tanto dal layout finale.

monza-italy-track-profile-formula-1_3268363

La sfida più difficile però sarà quella per ottenere i permessi da Corsorzio Parco Villa, Soprintendenza e Parco Villa Lambro, perché per completare le modifiche richieste sarà necessaria la potatura di un centinaio di alberi (all’interno del Parco recintato più grande d’Europa, ndr) ma, in favore dell’impatto ambientale, è già stato previsto un piano per il rimpianto in altre zone del verdissimo parco di Monza.

La raccolta di firme dovrà essere ultimata entro e non oltre la fine di maggio, perché il cantiere rimarrà in luogo per due mesi e dovrà essere rimosso prima della fine di agosto, perché il 4 settembre inizieranno le operazioni per preparare il GP di F1. Per quanto riguarda, quindi, la SBK, il rientro della tappa brianzola è previsto proprio per la fine del 9° mese del calendario. Sarà così un ritorno alle origini, quando a Monza, durante i primi anni ’90, si correva a settembre, per la tappa autunnale. Se tuttavia, Monza non dovesse riuscire a fare in tempo a realizzare i lavori, il 2016 vedrà in calendario Vallelunga come circuito di riserva.

Related posts

Leave a Comment