F1 news 

F1, è ufficiale: la Mercedes nel 2016 fornirà i motori alla Manor

12043141_877267418995747_3847645695887351905_n

Mentre il mondo della F1 si prepara a fare rotta verso la Russia, destinazione Sochi, dopo diversi annunci riguardanti il mercato piloti della prossima stagione, ne arriva uno che riguarda una scuderia, la Marussia-Manor GP. Sono stati infatti confermati i rumors che vedevano la Mercedes interessata alla fornitura delle proprie PU alla scuderia britannica, che dunque nel 2016 potrà equipaggiare le proprie monoposto con l’efficiente propulsore PU106B che attualmente equipaggia tutti i motorizzati dalla Casa della Stella a 3 Punte.

Già, perchè alla Manor la Mercedes ha sì concesso l’utilizzo dei propri propulsori, ma nella versione 2015 quindi senza tutti gli aggiornamenti che verranno messi a punto nel corso dell’inverno e del prossimo anno. La squadra, quindi, passerà dall’attuale motorizzazione Ferrari – con PU del 2014 – alla motorizzazione Mercedes con PU 2015, dopo aver concluso un accordo pluriennale con il costruttore tedesco.

John Booth, attuale Team Principal della Scuderia, si è detto molto soddisfatto per l’accordo di fornitura ed è sicuro che la propulsione Mercedes aiuterà non poco il Team in una prospettiva a lungo termine. “Sono felice di annunciare la nostra nuova partnership per quanto riguarda la PU con Mercedes-Benz, per il 2016 ed oltre. – ha detto BoothSebbene ci fossero molti costruttori a disposizione, la scelta è caduta sui tedeschi perchè ultimamente la forza del pacchetto Mercedes-Benz parla da sola. Il 2015 per noi è stato un anno di ricostruzione sotto ogni aspetto, nel quale non siamo cresciuti di competitività come lo scorso anno ma che è comunque servito a gettare delle solide fondamento sulle quali costruire qualcosa di buono. Insieme al potenziale che la nostra monoposto 2016 sta dimostrando in galleria del vento, la PU Mercedes-Benz ci aiuterà nel tornare ad avere importanti pacchetti di sviluppo per tutto il corso dell’anno.”

12049483_10153092719872411_222840539165817023_n

“Sono inoltre felice di annunciare che riprenderemo la nostra originale partnership tecnica con Williams Advanced Engineering – ha continuato Booth – dalla quale riceveremo la trasmissione ed i componenti delle sospensioni. Il tutto, unito alla PU Mercedes-Benz, ci rende davvero emozionati e curiosi in merito alla forza del nostro nuovo pacchetto tecnico.” Non è mancato, infine, un ringraziamento per la Ferrari, scuderia senza la quale le due Manor quest’anno non avrebbero preso parte neppure ad un GP: “Ringraziamo anche la Scuderia Ferrari per il supporto dato al Team durante le ultime due stagioni. Nel 2014, abbiamo vissuto insieme lo stupendo momento del primo punto iridato per il Team, e nel 2015 la Ferrari ci ha supportato ad un livello che era ben oltre quello previsto nel nostro accordo di collaborazione. Semplicemente, non saremmo stati in grado di tornare in griglia senza il loro supporto nel progetto MR03B.”

Si modificherà dunque, nel 2016, la lista dei 3 Team equipaggiati con la PU Mercedes “clienti”: i tedeschi continueranno a fornire motori alla Williams ed alla Force India, mentre la Manor prenderà il posto della Lotus, ormai prossima a tornare Renault. “Il numero perfetto per la nostra capacità tecnica e logistica”, stando alle parole di Andy Cowell, responsabile dei motoristi del team di Brackley. Alle quali hanno fatto eco quelle di Toto Wolff: “La Mercedes-Benz ha una filosofia chiara in F1, basata attorno al lavoro sul nostro Team e sulla fornitura di PU a Team clienti indipendenti. Crediamo che questo approccio fornisca alla F1 un maggiore livello di competitività lungo tutto lo schieramento. Prima che la Renault annunci il suo acquisto della Lotus, siamo felici di annunciare la Manor Marussia come nuovo cliente della Mercedes-Benz.

Un accordo clientelare che, con ogni probabilità, avrà delle ripercussioni anche per quanto riguarda i piloti a cui andranno i sedili delle due Manor nel 2016. Con ogni probabilità potrete dimenticare sia Stevens che Merhi (o Rossi), perchè i nomi circolanti in queste ore sono quelle dei due giovani talenti prodotti dal vivaio Mercedes, ovvero Pascal Wehrlein (attuale leader del Campionato DTM proprio con Mercedes nonchè pilota della W06 Hybrid durante diverse sessioni di test, nelle quali non ha demeritato) ed Esteban Ocon, attualmente in lotta nel Campionato GP3. Chissà, la Manor potrebbe anche finire col trasformarsi nella “Toro Rosso dei tedeschi”, in una sorta di Scuderia “scuola” all’interno della quale far svezzare i propri giovani talenti. Noi, che apprezziamo enormemente il lavoro della Scuderia faentina che ha visto emergere nomi come Vettel, Ricciardo, Kvyat, Sainz e Verstappen, speriamo che sia così. Ne gioverebbe la competitività di questo sport – che non dovrebbe più ritrovarsi con delle chicane mobili come le attuali Manor GP – e soprattutto si garantirebbe un serio ricambio generazionale per questa F1 sofferente, basato sul talento e non più solamente sugli sponsor che un pilota porta in dote.

 

 

 

Related posts

Leave a Comment