F1 news 

F1, Suzuka: in una FP3 confusa davanti a tutti tornano le Mercedes

12011356_10153083101382411_3532059774173741425_n

La pioggia caduta copiosa nella giornata di venerdì ha scombinato i piani di tutte le Scuderie in quel di Suzuka. Dopo essere stati costretti a non effettuare nè simulazioni di gara nè simulazioni di qualifica, questa FP3 in terra giapponese è giocoforza vissuta in modo differente dalle varie squadre rispetto a quanto non accada durante gli altri weekend di gara. Al semaforo verde infatti quasi tutti i piloti si lanciano subito in pista sia per cercare di raccogliere quanti più dati possibili in merito al comportamento delle mescole Hard e Medium sia per tentare di gommare la pista, che è stata “lavata” dalle precipitazioni di ieri.

Programmi di lavoro che si differenziano molto per i vari Team, contingentati nella ricerca del setup perfetto in una sola ora di Prove Libere prima della Qualifica del pomeriggio. Ecco perchè si assiste ad una varietà di tempi impressionante, con carichi di benzina e mescole che variano anche all’interno di una stessa Scuderia.

In questa FP3 tornano in cima alla lista dei tempi le Mercedes, che con Rosberg – autore di un best lap in 1’33”995 – ed Hamilton si piazzano davanti a tutti dopo aver focalizzato il proprio lavoro più sulla simulazione di Qualifica che non su quella di gara. A chiudere il podio virtuale c’è Ricciardo, oggi apparso molto più in forma di Kvyat (14°) nel trovare il setup giusto, che precede il duo Williams composto da Bottas e Massa, che rispetto a ieri scala di molto la classifica. Sesta è la prima Ferrari, quella di Raikkonen, con Vettel ed il giovane Verstappen stretto dalle due SF15-T: a Maranello questa FP3 è stata però dedicata soprattutto alla ricerca di un buon passo gara, con Vettel che ha girato per diverse tornate sul passo dell’1’38”4 risultando uno tra i più veloci in pista per quanto riguarda il ritmo gara. A chiudere la Top Ten ci pensano invece Grosjean e Sainz.

Hulkenberg è 11°, ben più avanti di Perez che non va oltre la 17esima posizione. Sempre a ridosso dei primi 10 invece, così com’era accaduto ieri, è Jenson Button (12°) che mette tra sè ed il compagno di squadra Alonso (16°), Ericsson, il già citato Kvyat e Maldonado. Gli ultimi tre posti della classifica sono poi occupati da Nasr, Stevens e Rossi.

CPzSXs7UsAIxzpn

Related posts

Leave a Comment