MotoGP news 

MotoGP, Brno: Marquez 1° in FP2, ma quante cadute

Marc Marquez Brno motogp fp2MotoGP, Brno: Marquez 1° in FP2, ma quante cadute

Il venerdì del Gran Premio della Repubblica Ceca si chiude con il ribaltamento delle posizioni di questa mattina: a dirigere, infatti, la seconda classifica cronometrica di giornata è stato Marc Marquez, autore del best time in 1’56”513; un tempo che gli ha riservato la prima posizione dello schieramento virtuale ma senza però riuscire a migliorare quanto fatto da Jorge Lorenzo in mattinata. Neanche il maiorchino, quindi, si migliora, fermandosi questa volta in 2° posizione, a soli 76 millesimi dal rivale della Honda.

Prestazioni in assoluto che hanno fatto fatica a progredire in FP2 a causa dell’eccessivo riscaldamento dell’asfalto di Brno che, diventato scivoloso, è stato anche molto insidioso per i piloti, molti dei quali sono caduti nel corso del turno. Ne sono, infatti, un esempio la scivolata sul finale di Marc Marquez e quella di Dovizioso. Situazione diversa invece per Valentino Rossi, caduto dopo la perdita di olio dalla forcella della RC213V di Pedrosa, anche quest’ultimo poi andato in terra riportando un forte contusione alla caviglia, per la quale si sospetta anche una microfrattura. (notizia dell’ultimo momento: la Clinica Mobile ha fatto sapere via twitter che Pedrosa sta bene e non ha riportato fratture, ndr)

Passo in avanti per il pilota di Vasto, Andrea Iannone, risalito fino alla 3° posizione in sella alla sua GP15 ed accusando appena 2,37 decimi di ritardo dalla Honda del rivale dei tempi della Moto2. Migliora in Classifica ma non nel distacco Valentino Rossi: il pesarese, dopo la performance decisamente mediocre di questa mattina, è stato autore di un 1’57”074, un crono che gli è valsa la 4° posizione, accusando però ancora un ritardo di mezzo secondo dalla cima della Classifica.

Deciso miglioramento per l’alfiere di Tech3, Pol Espargarò, che va a concludere la seconda sessione di Libere in 5° posizione, precedendo così un Andrea Dovizioso (6°) che, eccezion fatta per la caduta, sembra riaver acquistato grande fiducia nelle possibilità della moto di Borgo Panigale. Sale in 7° posizione il pupillo di Hamamatsu, Aleix Espargarò, autore di un 1’57”202 in sella alla sua Suzuki GSX-RR, andando così a precedere l’inglese Cal Crutchlow, 8° nel pomeriggio, e il retrocesso Bradley Smith, solo 9° in FP2. Chiude quindi la Top10 la Ducati Pramac di Yonny Hernandez, davanti alla moto gemella affidata a Danilo Petrucci (11°).

Super prestazione, invece, per il tedesco Stefan Bradl, capace di portare l’Aprilia RS-GP addirittura in 15° posizione, a meno di due secondi dalla vetta e più veloce di 6 decimi rispetto al compagno di squadra Alvaro Bautista.

classifica motogp brno fp2

Related posts

Leave a Comment