SBK, USA: cavalcata solitaria di Davies in Gara1, show Kawasakinews WSBK 

SBK, USA: cavalcata solitaria di Davies in Gara1, show Kawasaki

SBK, USA: cavalcata solitaria di Davies in Gara1, show Kawasaki

A Laguna Seca, esattamente secondo pronostici, l’inglese della Ducati Chaz Davies, partito dalla prima casella dello schieramento, ha imposto da subito il proprio ritmo costruendo curva dopo curva la gara perfetta. E’ quindi una vera e propria cavalcata in solitaria quella del britannico che, inavvicinabile per chiunque, coglie una vittoria degna dei più cristallini talenti.

Ma il vero show del GP californiano va in scena appena dietro, grazie ad un derby pazzesco in casa Kawasaki: come vestendo i panni l’uno del Millwall e l’altro del West Ham, Jonathan Rea e Tom Sykes si sono resi protagonisti di un confronto serratissimo in cui in gioco c’era ben più che semplici punti della Classifica iridata. I due, pur rispettandosi, non si sopportano e questo, tra gli attacchi e le risposte a cui abbiamo assistito, è diventato sempre più palese. A vincere la guerra fratricida è stato quindi Tom Sykes, 2° sotto la bandiera a scacchi, che toglie altri 4 punti dal ritardo che lo separa dal suo compagno Rea, leader del Mondiale ed oggi 3°, che per assurdo è il peggior risultato di stagione.

Delude un po’ Davide Giugliano: il pilota romano è stato autore di una buonissima prestazione, al termine della quale ha tagliato il traguardo in 4° posizione, ma 15 secondi dalla Panigale R gemella sono decisamente troppi. Alle sue spalle transita quindi Jordi Torres, 5° e primo delle moto di Noale. Tra lo spagnolo e Giugliano va in scena un bel duello, in pieno stile SBK, ma la mancanza del feeling totale con la pista americana hanno impedito al rookie di avere la meglio sull’italiano.

Sesta posizione per la Suzuki di Lowes che riesce sul finale a vincere il confronto con il Campione del Mondo Sylvain Guintoli, che termina in posizione a 26 secondi dalla vetta. Bene anche VD Mark (8°), che conferma (anche se con 10 secondi di ritardo sul compagno di squadra) le buone prestazioni della moto di Tokyo sui saliscendi californiani. Completano quindi la Top10 Marcado (9°), seguito da Leon Camier. Bene anche il francese Randy de Puniet, che chiude in 11° posizione.

Ora tutto è rimandato alla seconda manche, il cui semaforo rosso si spegnerà alle 23.30

classifica laguna seca sbk gara1

Related posts

Leave a Comment