MotoGP news 

MotoGP, Catalunya: le Suzuki dominano le FP3, super Vinales 1°

MotoGP, Catalunya: le Suzuki dominano le FP3, super Vinales 1°

Che fossero veloci al Montmelò si era già capito dalla prima sessione di libere, perchè il tracciato spagnolo necessita soprattutto di un’ottima ciclistica più che della potenza (tanto da indurre Ducati a tagliare un po’ di CV per essere maggiormente competitivi), che è infatti il grande punto di forza della Suzuki: con un’incredibile prestazione, quindi, il Best Time della terza sessione di libere è stato registrato in un bassissimo 1’41”105, un crono che porta la firma del giovane ventenne Maverick Vinales, mai così veloce dal suo primissimo approccio alla MotoGP.

Ma quello che stupisce ancor più è che anche il secondo gradino del podio virtuale è stato occupato dall’altra GSX-RR, quella del fenomeno Aleix Espargarò, che conclude queste FP3 a soli 53 millesimi di ritardo dal compagno, ma con la consapevolezza di essersi messo alle spalle i nomi più blasonati dello schieramento: a seguire, infatti, i due prototipi di Hamamatsu, troviamo un Jorge Lorenzo in splendida forma, 3° in Classifica e autore dello stesso identico crono siglato da Aleix Espargarò, mentre risale un più fiducioso Andrea Dovizioso, che porta in 4° posizione la sua Ducati GP15, ora a +0.279 dalla vetta.

Solo 5° il Campione del Mondo Marc Marquez, attardato di quasi tre decimi e mezzo dal più giovane dei piloti Suzuki; risalgono anche altre due Yamaha: Pol Espargarò ha concluso infatti le FP3 portando la sua M1 in 6° posizione, mentre si rifà vivo Valentino Rossi, attualmente in 7° posizione dopo il disastro delle FP2 (in cui si era classificato 11°), attardato però di soli 6 millesimi dal pilota della squadra satellite francese Tech3.

Si migliora Cal Crutchlow, autore del proprio miglior giro in 1’41”644, tempo che gli è valsa l’8° posizione ma con un distacco dai primi comunque molto contenuto. Continua la striscia di prestazioni positive per Yonny Hernandez: il sudamericano della Ducati stacca il 9° tempo e si posiziona davanti a Dani Pedrosa; non certo una sessione positiva per lo spagnolo di HRC, che a causa del suo 1’41”699, non può far altro che chiudere la Top10. Male anche Andrea Iannone, che non è riuscito ad andare oltre l’11° piazza.

Aspettando, quindi, le FP4 e poi le Qualifiche, la domanda che sorge spontanea è soltanto una: ce la faranno a staccare la Pole Position i due piloti della Suzuki?

 fp3 gp barcellona motogp

Related posts

Leave a Comment