WRC: al via il Rally di Sardegna 2015news WRC & Rally 

WRC: al via il Rally di Sardegna! Info, Programma e Orari TV

 WRC: al via il Rally di Sardegna 2015
Ci siamo. Il World Rally Championship, in occasione della sesta tappa del calendario, approda nel Bel Paese per il Rally d’Italia. In programma sin dal lontano 1970, quando Sanremo e Sestriere ospitavano i migliori piloti del mondo, nel 2004 diventa sinonimo di Sardegna. Da molti considerato come tra le tappe più impegnative e selettive dell’intero Circus rallystico il weekend isolano trova come punto nevralgico Alghero. Un percorso molto insidioso, dove viene proposto un ampio spettro di fondi terrosi racchiusi in 394 km in parte nuovi (come l’itinerario in programma per venerdì) ed in parte conosciuti per alcuni piloti maggiormente come tracciati scelti negli anni passati come opzioni di collaudo e rodaggio delle vetture, un’iniziale discriminante che andrà a sfavore dei piloti che solo da poco tempo frequentano il WRC.

Il sabato rappresenta la tappa più lunga finora affrontata dagli equipaggi in calendario, con i suoi 42.22 km di Monte Lerno e i 36.69 di Coiluna – Loelle entrambi previsti in andata e ritorno.

Da tenere ben presenti alcuni fattori che rappresenteranno la chiave di lettura di questo Rally. Il primo riguarda la media piuttosto alta di velocità di punta raggiunte mediamente su tracciati molto stretti dove il fattore di rischio è rappresentato dalle rocce e dagli alberi a bordo strada nonché la difficile interpretazione della configurazione delle gomme in funzione del tracciato, a volte sconnesso ma con base più solida, a volte più aspro. Il secondo riguarda l’ordine di partenza: sarà interlocutorio il comportamento dei leader della classifica nei primi tre giorni, in cui toccherà loro il gravoso onere di battistrada. In particolare il discorso si incentra sul campione del mondo Sèbastien Ogier, già in netta difficoltà in Portogallo dove solo nelle ultime speciali si è mostrato in grado si ricucire il gap. Il francese è a caccia del terzo successo consecutivo in Sardegna, ma dovrà guardarsi le spalle dai potenziali inseguitori, primo tra tutti il compagno di squadra Jari-Matti Latvala, che partirà in una strategica quinta posizione per riscattare un inizio di campionato nero e illuminato proprio dal trionfo ultimo nel Rally portoghese.

Occhio anche ai due giovani rampanti Thierry Neuville ed Andreas Mikkelsen. Il pilota belga su Hyundai i20, ottimo terraiolo, è alla caccia di una riscossa dopo un weekend completamente toppato da una strategia di gomme completamente errata, mentre il norvegese tenterà una politica molto aggressiva, forte della versione aggiornata della Volkswagen Polo R.

Un’occhio di riguardo anche all’ex pilota F1 Robert Kubica. Il polacco si presenta al secondo appuntamento con il team completamente rinnovato e vettura aggiornata, fattori che gli hanno permesso, nonostante la completa mancanza di rodaggio e di pratica un buon nono posto in Portogallo privo di sbavature particolari.

Il fronte italiano annuncia la novità in casa del Team Fuckmatie. Lorenzo Bertelli verrà affiancato dal nuovo navigatore Lorenzo Granai, andato a sostituire il precedente Giovanni Bernacchini per mancanza di intesa. Ancora stop invece per il romano Max Rendina: il Campione del Mondo Produzione tornerà operativo in Polonia Mitsubishi Lancer EVO X (Gruppo N) per i primi di Luglio a causa dell’incidente risalente al 23 Maggio.

Abarth 695 Biposto R rally di sardegna

Ospite d’onore come apripista in SS1 e Power Stage il nostro campione del mondo Miki Biasion con Tiziano Siviero a bordo di una Abarth 695 Biposto R accuratamente preparata per l’occasione, mentre partirà regolarmente in gara il pluri campione Italiano Paolo Andreucci attualmente in corsa per il CIR e in questa occasione a bordo della sua Peugeot 208 T16 con livrea italiana con affianco Anna Andreussi. “E’ il regalo di Peugeot per i miei cinquant’anni. Non nascondo che l’emozione c’è e pure tanta. Dopo una carriera lunga come la mia, cimentarmi in una gara così lunga ed impegnativa come il Mondiale è comunque una sorta di debutto. Sarà una gara complicata e difficile.  Sicuramente molto impegnativa per la parte meccanica e motoristica della nostra 208 T16. Il percorso è molto lungo e selettivo, con i suoi 400 km di speciali fare una gara qui equivale a fare più di tre gare su terra del campionato italiano rally. Pertanto dovremo adottare una strategia di gara molto accorta, questa non è una gara sprint e pertanto più che il singolo tempo in prova speciale dovremo ragionare in ottica di classifica finale“, così ha commentato il nostro pilota.

Il meteo preannuncia una weekend all’insegna del sereno e del caldo, con temperature stabilizzate sui 30 gradi per un totale di 23 prove speciali, 394 km di gara, 1500 di spostamento:

Giovedì 11 Giugno

07:00 SD SHAKEDOWN
19:30 SSS1 CITTÀ DI CAGLIARI (2,5 km)


Venerdì 12 Giugno.

08:20 PS2 GRIGHINE SUD 1 (26,31 km)
09:12 PS3 GRIGHINE NORD 1 (18,34 km)
10:28 PS4 MONTIFERRU 1 (14,41 km)
11:21 PS5 SAGAMA 1 (2,58 km)
14:48 PS6 SAGAMA 2 (2,58 km)
16:03 PS7 SINIS – MONT’ E PRAMA (14,08 km)
17:33 PS8 GRIGHINE SUD 2 (22,45 km)
18:26 PS9 GRIGHINE NORD 2 (18,34 km)
19:42 PS10 MONTIFERRU 2 (14,41 km)

Sabato 13 Giugno.

06:57 PS11 ITTIRI ARENA 1 (1,40 km)
08:47 PS12 MONTI DI ALÀ 1 (22,49 km)
09:31 PS13 COILUNA – LOELLE 1 (36,69 km)
10:39 PS14 MONTE LERNO 1 (42,22 km)
12:09 PS15 OZIERI – ARDARA (7,23 km)
15:02 PS16 ITTIRI ARENA 2 (1,40 km)
16:56 PS17 MONTI DI ALÀ 2 (22,49 km)
17:39 PS18 COILUNA – LOELLE 2 (36,69 km)
18:54 PS19 MONTE LERNO 2 (42,22 km)

Domenica 14 Giugno.

08:16 PS20 OLMEDO MONTE BARANTA 1 (11,13 km)
09:19 PS21 CALA FLUMINI 1 (11,77 km)
10:32 PS22 OLMEDO MONTE BARANTA 2 (11,13 km)
12:08 PW23 CALA FLUMINI 2 (11,77 km)

Sarà possibile seguire il Live Timing direttamente dal sito ufficiale dell’evento su www.rallydisardegna.com oppure sul classico wrc.com , dove sarà disponibile anche il consueto Live Text ed il Live Radio, mentre in tv potrete seguire i live dedicati su Fox Sports 2 HD (canale 213 di SKY).

Related posts

Leave a Comment