Donington Park, Tom Sykesnews WSBK 

SBK, Donington: Tom Sykes comanda nelle FP2, Giugliano 2°

Donington Park,  Tom Sykes

Dopo aver messo a referto ben 20 passaggi del bellissimo tracciato di Donington, Tom Sykes è stato infatti il protagonista della seconda sessione di libere di questo venerdì: pennellando le curve del tracciato di casa, il Campione della Kawasaki è stato in grado di sfruttare a pieno le condizioni dell’asfalto tornato asciutto, andando così a stampare un velocissimo crono in 1’28″574, tempo che gli ha permesso quindi di prendere la leadership della Classifica cronometrica in una sessione davvero serrata. Più che mai motivato dalle buone prestazioni del round italiano, Sykes è qui in cerca del primo, e tanto atteso, primo successo stagionale: la giornata di domani potrebbe essere fondamentale per capire il reale potenziale dell’iridato 2013 in questo week-end.

La FP2 infatti è stata una sessione estremamente equilibrata, tanto che a bandiera a scacchi esposta sono stati ben 10 i piloti racchiusi in un secondo dalla Ninja #66, ma soprattutto i primi 6 inseguitori hanno siglato tempi quasi fotocopia. Ottimo inizio di week-end anche per la compagine di Borgo Panigale: dopo l’ottimo “debutto stagionale” avvenuto a Imola due settimane fa, il pilota romano Davide Giugliano è riuscito a portare la sua Ducati Panigale R in 2° posizione, accusando un distacco risicatissimo dalla Kawasaki Ninja leader (+0.155).

Alle spalle di Davide Giugliano, poi, si ferma il più favorito della griglia alla vittoria di questo round: Jonathan Rea si trova infatti in 3° posizione, a soli 12 millesimi dalla Ducati di Giugliano, ma a sua volta precede per soli 17 millesimi l’incredibile Ayrton Badovini, che ha portato in 4° posizione la sua BMW S1000RR. C’è tanta Italia, quindi, in un round che si prospettava a puro appannaggio dei sudditi di Sua Maestà.

Completa quindi la Top5 l’alfiere britannico della Ducati, Chaz Davies, 5° a 36 millesimi dalla BMW di Badovini, seguito poi dai connazionali Leon Camier, che porta la sua MV Agusta F4 in 6° posizione con un distacco di 70 millesimi dalla Panigale R che lo precede, e Alex Lowes, 7° in sella alla Suzuki GSX-R 1000, con un distacco di soli 4 decimi dalla vetta della Classifica cronometrica. Leggermente più distaccato ma nell’ordine dei 592 millesimi di secondo, ottima prestazione anche per il pilota dell’Althea Racing Baiocco, che ha portato così la sua Ducati Panigale R in 8° posizione, rimanendo attaccato al gruppone di testa, mentre alle sue spalle si ferma VD Mark (9°), primo pilota del team Honda e più veloce del compagno di squadra Guintoli (11°) di oltre 2 decimi.

Chiude perciò la Top10 l’inglese del Team di Noale Leon Haslam, che ha decisamente più faticato a trovare un buon feeling con la sua RSV-4 RF, ma riuscendo comunque a chiudere queste Libere 2 con un distacco dal rivale della Kawasaki inferiore ai 9 decimi di secondo.

Qui la Classifica cronometrica completa.

Umberto Moioli

Sono nato a Monza il 9 gennaio 1993, ed ho iniziato a frequentare il paddock fin dalla più tenera età grazie a mio padre, ex pilota e team manager. Amo le corse, scrivere, e guidare tutto ciò che è scomodo, rumoroso e soprattutto veloce. Sono appassionato di roba Old-School e ho una visione parecchio romantica delle Corse.

Related posts

Leave a Comment