news WSBK 

SBK, Aragon: Davies riporta la Ducati alla vittoria. Sykes K.O.

SBK, Aragon: Davies riporta la Ducati alla vittoria. Sykes K.O.

Al MotorLand di Aragon si è consumata una gara storica per il team di Borgo Panigale, che ritrova la vittoria dopo oltre due anni dall’ultima volta. E’ stato, infatti, l’inglese Chaz Davies il protagonista di questa bellissima prestazione: partito benissimo, ha preso subito il largo e, guidando pulito conservando le gomme in vista delle ultime tornate, è riuscito a tagliare il traguardo in sella alla sua Panigale R con oltre tre secondi di vantaggio dal primo degli inseguitori.

Secondo posto, invece, per Jonathan Rea che non riesce a trovare il ritmo necessario per rimanere nella scia della Panigale #7, ma che regala agli appassionati una bella battaglia con l’inglese dell’Aprilia Leon Haslam, che chiude quindi il podio di Aragon, portando punti preziosi alla Casa veneta. Rea, pur non riuscendo a firmare la doppietta, inizia a consolidare la sua prima posizione nella Classifica iridata e fa sognare i fan della Kawasaki, che ora ripongono in lui le speranze per il Titolo 2015.

Ottima prestazione anche per la seconda RSV4 Factory, quella di Jordi Torres, che si classifica in 4° posizione accusando però ben 14 secondi di ritardo dalla vetta e capeggia il terzetto di spagnoli, che si completa con Fores (5°) e Salom (6°) che ritrova grande competitività in Gara2. Buon 7° posto per la Ducati Panigale R di Marcado, che precede così la Honda di Michael VD Mark (8°), protagonista anche in questa seconda manche di una bagarre spettacolare con l’italiano Ayrton Badovini, 9° al traguardo sulla sua BMW S1000RR. Ci ha pensato, infine, lo spagnolo Terol a chiudere la Top10 di Gara2, mentre alle sue spalle l’italiano Baiocco si fa notare in sella alla Ducati Panigale R e chiude questo round con l’11° posizione finale.

Giornata nera, invece, per quello che ormai potremmo iniziare a definire come l’ex-Capitano del Team Green: Tom Sykes è stato infatti vittima di un brutto high-side che lo ha costretto così al ritiro da una gara che conduceva comunque in quarta posizione e con praticamente nessuna possibilità di andare a lottare per la prima posizione del podio. A differenza di quanto riuscì a fare nell’appuntamento 2014, in cui fu protagonista con doppietta, pole e giro veloce, oggi Sykes è sembrato l’ombre del se stesso della passata stagione. Per il Campione inglese urge una bella sveglia d’allarme.

Classifica completa Gara 2:

classifica gara 2 sbk aragon 2015

Umberto Moioli

Sono nato a Monza il 9 gennaio 1993, ed ho iniziato a frequentare il paddock fin dalla più tenera età grazie a mio padre, ex pilota e team manager. Amo le corse, scrivere, e guidare tutto ciò che è scomodo, rumoroso e soprattutto veloce. Sono appassionato di roba Old-School e ho una visione parecchio romantica delle Corse.

Related posts

Leave a Comment