MotoGP news 

MotoGP, Austin: Marquez torna leader nelle FP2. Classifica e Risultati

MotoGP, Austin: Marquez torna leader nelle FP2. Classifica e Risultati

Con la pista tornata ad essere (quasi) completamente asciutta, Marc Marquez è tornato a fare quello che gli riesce meglio: andare fortissimo. Dopo, infatti, aver lottato in un duro Time Attack contro l’ottimo crono siglato da Andrea Iannone e dalla sua Ducati GP15, Marquez è riuscito a beffarlo proprio sul finire del tempo a disposizione, bloccando il cronometro in un fantastico 2’04″835, risultando l’unico pilota in pista a riuscire ad abbattere il muro dei due minuti e cinque.

Sfortunatamente per la squadra emiliana, però, anche Cal Crutchlow è riuscito sul finale a portare la sua RC213V davanti alle ruote della GP15 della seconda guida Ducati, chiudendo così in 3° posizione con 3 decimi e due di ritardo dal Campione del Mondo. Iannone, quindi, si è dovuto accontentare della 3° posizione, chiudendo il podio virtuale con una manciata di millesimi dall’alfiere di LCR.

Grande salto in avanti, invece, per Aleix Espargarò e la Suzuki che, dopo aver mostrato grande velocità nelle prime fasi della seconda sessione di libere, è riuscito a chiudere con la 4° piazza, assicurandosi così l’ingresso alla Q2 di domani. La Suzuki continua ad accusare mancaza di potenza, ma (con il supporto della gomma super-soft) si sta sempre più dimostrando un progetto estremamente competitivo e ci si chiede sempre di più se, con l’arrivo a metà stagione del cambio seamless, riuscirà anche ad avvicinarsi alla zona podio in gara.

Quinta posizione per Andrea Dovizioso che, entrato in pista quando mancavano solo 4 minuti alla bandiera a scacchi, chiude con un gap di 8 decimi di secondo dalla RC213V di Marquez; il forlivese, però, è riuscito a mettersi alle spalle la Yamaha M1 di Valentino Rossi che, con la sua 6° posizione ( +0.856), è ancora una volta il primo della compagine di Iwata, da sempre in difficoltà sulla pista texana; mentre è 7° Pol Espargarò, che in sella alla Yamaha di Tech3 accusa un secondo netto di gap dal leader della classifica cronometrica.

Risale nella Top10 Stefan Bradl, che chiude questa seconda sessione di libere in 8° posizione, davanti alla Ducati di Yonny Hernandez (9°) e alla Yamaha dell’inglese Bradley Smith, ultimo della Top10. Clamorosa esclusione diretta dalla Q2, invece, per Jorge Lorenzo: il maiorchino non è ancora riuscito a trovare un ritmo positivo e, affrontando ancora grandi difficoltà in tutta la durata delle FP2, non va oltre la 11° posizione, a ben un secondo e tre decimi netti di ritardo nei confronti di Marquez.

Sessione non esattamente positiva anche per Scott Redding e Danilo Petrucci, che a differenza della prima sessione di libere, si ritrovano rispettivamente in 12° e 13° posizione; con l’attenuante, però, che essendo al proprio debutto su un prototipo factory, hanno accusato la mancanza di dati ed esperienza.

Qui la Classifica completa delle FP2:

classifica fp2 motogp austin 2015

Umberto Moioli

Sono nato a Monza il 9 gennaio 1993, ed ho iniziato a frequentare il paddock fin dalla più tenera età grazie a mio padre, ex pilota e team manager. Amo le corse, scrivere, e guidare tutto ciò che è scomodo, rumoroso e soprattutto veloce. Sono appassionato di roba Old-School e ho una visione parecchio romantica delle Corse.

Related posts

Leave a Comment