F1 news 

F1, Sepang: le Ferrari subito dietro alle Mercedes in FP3. Classifica e Risultati

F1, Sepang: le Ferrari subito dietro alle Mercedes in FP3. Classifica e Risultati

E’ andata in scena, a Sepang, anche la terza ed ultima sessione di Prove Libere del weekend, che precede di poche ore le Qualifiche ufficiali del GP, che avranno inizio alle 10:00 (ora italiana), quando in Malesia saranno le 17:00.

FP3 che è cominciata alle 14:00 (sull’orario di Kuala Lumpur), mentre in Italia gli appassionati più mattinieri si sono dovuti collegare a partire dalle 07:00. La giornata si apre subito con una pessima notizia in casa McLaren-Honda, in particolare per Jenson Button: anche il pilota inglese, così come il compagno di squadra Fernando Alonso, ha dovuto sostituire la propria Power Unit. Così, dopo nemmeno due weekend di gara completi, entrambi i driver del team di Woking dispongono già di un propulsore in meno a testa rispetto alla concorrenza.

Durante la prima parte della sessione alcuni team si sono concentrati sulle simulazioni di gara, mandando in pista le monoposto con mescole Medium e Hard per dei long run (anche se non troppo “long”), effettuati con carichi di benzina piuttosto importanti, per simulare nella maniera più realistica possibile anche quello che potrebbe essere il degrado delle gomme durante la gara. Dopo quanto fatto vedere durante FP1 e FP2, altre squadre hanno invece preferito attendere nei box durante la prima parte della sessione, forse anche per non stressare, con queste temperature estreme (l’asfalto ha raggiunto temperature record, nell’ordine dei 60°), le componenti delle vetture: ecco perchè, dopo i primi 20 minuti di prove, non avevano ancora un tempo cronometrato entrambe le Mercedes, entrambe le Williams, entrambe le McLaren e Sebastian Vettel. Per quanto riguarda l’altro ferrarista, durante la prima fase deve segnalarsi un nuovo problema alla posteriore sinistra per Kimi Raikkonen, che è stato richiamato ai box per una sospetta foratura.

Dopo 40 minuti di prove, dove quasi nessuno (tranne Ricciardo e le due Marussia – Manor GP) ha utilizzato le Pirelli Medium, la classifica vedeva Rosberg davanti a tutti, con il suo 1’40”252. era Sebastian Vettel, staccato di soli 280 millesimi dalla W06 Hybrid del tedesco, a precedere a sua volta Ricciardo ed Hamilton, rispettivamente e . In quinta e sesta posizione c’era il duo Williams, con Massa ancora davanti a Bottas, mentre era Kvyat. La Top Ten era chiusa poi da Sainz ( e ancora davanti al team mate), Verstappen () e Grosjean (10°).

A circa 15 minuti dalla fine della sessione i team mandano in pista i propri piloti con la mescola più prestazionale del weekend, ovvero la Medium, per effettuare delle simulazioni da qualifica, che sono andate a decretare la classifica finale. Da queste simulazioni emerge ancora una volta la forza della Mercedes, che soprattutto nel secondo settore del tracciato riesce a fare la differenza rispetto alla concorrenza. Entrambi i piloti del team di Stoccarda scendono sotto il muro dell’1’40” (e sono gli unici a farlo), con Rosberg che si piazza ancora davanti ad Hamilton. Raikkonen è , staccato di poco più di mezzo secondo, e precede di pochi millesimi il suo compagno di squadra Vettel, che a sua volta si piazza davanti al duo Williams e dimostra la competitività della SF15-T anche su un circuito “vero” come quello di Sepang. Sainz finisce ancora una volta davanti a Verstappen, mentre in difficoltà sono apparse le due Force India, le due McLaren-Honda (che ad onor del vero sono comunque riuscite a ridurre il gap rispetto al GP di Melbourne, con Alonso che paga “soli” 2″301 dalla vetta) e la Sauber di Felipe Nasr.

Appuntamento tra poche ore per vedere chi si aggiudicherà la Pole Position del secondo GP della stagione.

Questa la classifica della FP3:

Tempi FP3

Related posts

Leave a Comment