MotoGP news 

MotoGP, Test Qatar: segui il Live Timing del Day 1. Classifica e Risultati

MotoGP, Test Qatar: segui il Live Timing del Day 1. Classifica e Risultati

Qatar, Circuito di Losail: quando mancano tre ore e quaranta minuti allo scadere del Day 1 (quindi è passata poco più di metà giornata), sono le due Ducati Desmosedici GP15  a tenere salda la testa della Classifica cronometrica, mentre si scambiano reciprocamente la prima casella dello schieramento virtuale.

Attualmente, Andrea Iannone è il più veloce in pista e precede di un nulla il Capitano dell squadra rossa Andrea Dovizioso, indietro di solo 120 millesimi dalla GP15 gemella. C’è evidente soddisfazione nel box di Borgo Panigale, perchè il nuovo prototipo targato Dall’Igna si sta rivelando ancor più competitivo di quanto non fossero le più rosee aspettative. Non tanto per l’attuale primo e secondo tempo assoluto (segnaliamo che Marquez, Lorenzo, Rossi e Pedrosa sono infatti appena entrati in pista, quindi i loro crono restano ancora “alti”) ma perchè la GP15 sta confermando le ottime sensazioni che i piloti hanno potuto apprezzare sulla pista malese di Sepang. Per avere un quadro più veritiero dovremo aspettare la bandiera a scacchi del Day1, ma nel mentre è bello poter vedere le moto italiane in cima alla classifica.

Ottimo terzo posto per un’altra “rookie”, ovvero la Suzuki GSX-RR, alle prese con il proprio debutto assoluto sulla pista del Qatar. Aleix Espargarò è riuscito, infatti, a completare degli ottimi run, dove sono state raccolte informazioni utili per il set-up in vista della gara del 29 marzo (la prima del Mondiale), chiudendo per ora a soli 4 decimi dalla Ducati # 29. Un risultato davvero importante, perchè il circuito di Losail presenta un lungo rettilineo (lo stesso dove pochi giorni fa la Kawasaki H2R ha segnato i 357 Km/h!) per il  quale è importante avere tanti CV, cioè il vecchio punto debole della moto di Hamamatsu. Ora però i CV sono arrivati e la competitività della GSX-RR cresce in maniera esponenziale.

Entrato in pista da poco, il Campione del Mondo della Honda, Marc Marquez, si trova in 5° posizione a mezzo secondo dal rivale dei tempi della Moto2, mentre alle sue spalle si ferma Jorge Lorenzo, soltanto un decimo più lento del “Cabroncito”. Essendo entrambi i piloti entrati in pista da poco, e avendo in media 3/4 giri percorsi in meno rispetto ai rivali (anche se Iannone si è fermato a quota 15), hanno ancora molto margine da limare, ma è indicativo che i tempi dei due spagnoli siano così simili. Chiaro segno che il nuovo Seamless Yamaha ha praticamente azzerato il gap dalla Honda.

Sempre più veloce il rookie di Suzuki Maverick Vinales, arrivato alla pausa pranzo in 6° posizione. Pur dovendo contare su una moto ancora inferiore (la GSX-RR non monta ancora il Seamless), il giovanissimo pilota porta a termine un giro quasi speculare al best di Lorenzo: tra i due solo 17 millesimi di differenza.

Bene Danilo Petrucci, che mette in mostra talento e porta la sua Ducati Pramac in 7° posizione. Alle sue spalle, invece, Valentino Rossi è stato vittima di una caduta, per fortuna uscendone incolume. Attualmente si attesta i 8° piazza ad un secondo dalla Ducati leader.

Chiudono la Top10 rispettivamente Scott Redding e Yonny Hernandez.

CAEmdO7WcAEYXRQ

Related posts

Leave a Comment