MotoGP news 

MotoGP, Suzuki: piloti estremamente soddisfatti. In arrivo il seamless

MotoGP, Suzuki: piloti estremamente soddisfatti. In arrivo il seamless

C’è entusiasmo nel box di Hamamatsu, con entrambi i piloti estremamente soddisfatti dei miglioramenti riscontrati sulla GSX-RR durante i test di Sepang 2. La potenza è aumentata – anche se ancora mancano un po’ di CV all’appello – e con essa anche l’affidabilità del propulsore e, soprattutto, è stato dimezzato il gap dalle rivali giapponesi. Dopo, quindi, gli ottimi risultati messi in mostra dalla prima guida Suzuki, Aleix Espargarò, ora è tempo di tornare in Giappone per lavorare agli affinamenti in vista del primo round del Mondiale 2015.

“Siamo soddisfatti dei risultati, – ha affermato Espargaròperché è sempre difficile fare oltre 50 giri in queste condizioni. Con 60° in pista abbiamo girato spesso in 2’01. Sono molto, molto felice per i progressi sul ritmo. Mi è mancato solo il giro veloce, perché con le gomme morbide ho fatto un paio di errori.”

“La moto è migliorata molto, abbiamo lavorato sull’elettronica e sulla configurazione del controllo di trazione, che ha dato dei buoni risultati facendoci limare un secondo. Abbiamo anche lavorato sulla trazione in uscita di curva ed è stato importante verificare il comportamento della moto in queste condizioni di caldo, perché simili a quelle che poi troveremo in gara. Abbiamo ancora molto lavoro da fare, ma sono fiducioso e consapevole di far parte di un team factory in cui tutti lavorano duramente per migliorarsi.”

Anche dall’altra parte del box la situazione è nettamente migliorata, con Maverick Vinales che acquista maggior fiducia in sella alla sua MotoGP e riesce ad essere più incisivo. Al termine dei test il suo miglior giro assoluto è stato firmato in 2’00″604, tempo che gli ha permesso di chiudere in 14° posizione.

“Lascio Sepang con un buon feeling e la soddisfazione di aver fatto un ottimo lavoro, senza riscontrare grossi problemi. Sono riuscito a migliorare i miei tempi, sia nel time-attack sia sul ritmo in generale. Sto imparando sempre di più sulla moto, abbiamo fatto alcune modifiche in termini di set-up ed elettronica e sto imparando come sfruttarle.” ha detto Vinales.

“Ho tentato di fare un buon tempo sul giro singolo, ma non ho voluto spingere troppo per non cadere, così ci siamo concentrati più sulla costanza e abbiamo lavorato sul ritmo; possiamo lavorare sulla base della risposta dei dati. Sono ancora un rookie, quindi ho ancora bisogno di capire tante cose sulla moto, ma ho un buon rendimento e le mie prestazioni stanno migliorando di giorno in giorno.”

Oltre a questo, il giovane Vinales si è lasciato andare in una piccola “confessione”, rivelando infatti come ad Hamamatsu si stia lavorando sulla realizzazione di un cambio seamless, che indicativamente sarà pronto per metà stagione.

Related posts

Leave a Comment